Make up minerale: il boom del 2009

23 dicembre 2009 
<p>Make up minerale: il boom del 2009</p>

Non chiamatele ciprie. Sono la più grande rivoluzione in tema di make up: le polveri minerali  (create nel '76 dall'americana Bare Escentuals) sono state il boom cosmetico del 2009, utilizzate nei backstage di tutto il mondo. Si presentano come il mix perfetto fra makeup e skin care, promettono pelle perfetta, curata e rivitalizzata. Ma sarà vero? Abbiamo intervistato Riccarda Serri, dermatologa e Presidente Skineco, e ci siamo fatti spiegare tutto (ma proprio tutto) sul mineral make up.

Cosa sono le polveri minerali?
Sono pigmenti minerali puri, sminuzzati tramite tecnologie avanzate, senza additivi, coloranti o altri ingredienti chimici.

Perché fanno miracoli?
Perchè essendo composte esclusivamente da pigmenti minerali curano, proteggono la pelle e ne nascondono i difetti come acne e rossori.

Quali sono i minerali che non possono mancare?
L'ossido di zinco e il biossido di titanio. Il primo ha poteri cicatrizzanti e lenitivi, il secondo protegge dai raggi nocivi del sole (è lo stesso utilizzato per produrre le tute spaziali! ndr).

Hanno qualche controindicazione?
No: i minerali sono inerti per natura, quindi non c'è rischio che subiscano reazioni chimiche e che si alterino. Sono anallergici e adatti a ogni tipo di pelle, anche se per quelle più secche si consiglia una buona base idratante.

Qualche consiglio?
Due. Controllare sempre che siano 100% minerali puri: perché siano efficaci non devono contenere altre materie prime e/o conservanti. E poi, diffidate dai prodotti cinesi!

Quali marchi suggerisce?
Bare Minerals di Bare Escentuals, venduti da Sephora.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).