Esperienza beauty in 3D

07 aprile 2010 
<p>Esperienza beauty in 3D</p>

Due parole per voi: Miss Dior Chérie e 3D. Non immaginatevi François Demachy - il naso della maison - che troneggia davanti a voi, bensì lo spot pubblicitario firmato Sofia Coppola, che si apre in un libro "a pop up" e che sovrasta lo schermo del vostro computer. Come? Con l'Augmented Reality! Un fenomeno, o sarebbe meglio dire una tecnologia, il cui obiettivo è quello di proiettarci in mondi paralleli che prendono forma grazie a dei marker, immagini bidimesionali o oggetti che si pongono davanti a una webcam.

I colossi della moda ne hanno già fatto largo uso - Benetton l'ha sfruttata per fare i casting online, mentre Adidas ha fatto diventare una scarpa un marker che illustrasse dei paesaggi urbani - e noi ne avevamo già parlato raccontandovi dello specchio digitale di Shiseido. Ora dalla bellezza alla moda (o dalla moda alla bellezza?) ecco che l'Augmented Reality incanta anche la maison Dior che la usa per raccontare al meglio il mondo del suo storico profumo.

Basta collegarsi al sito, scaricare l'immagine della campagna pubblicitaria (o strapparla da una rivista) e posizionarla davanti alla webcam accesa. Si aprirà così un libro vintage che vi trasporterà nell'immaginario di Miss Dior Chérie e, sulle note di "Moi, je joue" di Brigitte Bardot, potrete ammirare i sorrisi della bella Maryna Linchuk, che corre per le vie della Ville Lumière inseguita dalla cinepresa di Sofia Coppola. Tutto in 3D.

Insomma sulla scia di Alice nel Paese delle Meraviglie e di Avatar, il mood 3D è proprio di tendenza!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).