Martina: prova il Burlesque

03 maggio 2010 
<p>Martina: prova il Burlesque</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il glamour sopra tutto e prima di tutto. Questo è il motto delle performers Burlesque, donne dalle labbra rosso scarlatto che vivono la seduzione come un atto d'amore e come celebrazione della propria sensualità.

Il Burlesque comincia nel teatro Newyorkese del sig. Billy Minsky ai tempi del proibizionismo. Qui le artiste curavano la loro immagine nei minimi dettagli ma lo facevano dietro le quinte, prima dello spettacolo. Billy ha capito, a differenza di molti uomini (se mi posso permettere), che questo rituale "di preparazione" aveva a che fare con il sentirsi belle e sexy. Prendete per esempio la lingerie costosa che spesso nessuno vede: solo a indossarla ci sembra di camminare a un metro dal pavimento.

E fu cosi' che Billy decise di rendere il resto del mondo partecipe a quello che lui vedeva accadere backstage. Un po' quello che stiamo facendo noi adesso, con tutti questi post da backstage!

Per capire lo spirito di quest'arte, sfogliate il libro dell'artista burlesque per eccellenza: Dita Von Teese. Si intitola Burlesque and the art of the tease ed è una bibbia sul gioco della seduzione. Parla di stili di trucco attraverso le epoche, e le foto sono un ottimo motivo di ispirazione nel caso in cui ci servisse un'idea un po' kinky per una notte più "allegra" con i nostri partner!

Ho visto Dita esibirsi personalmente alla manifestazione annuale Erotica. Si è cimentata nella sua specialità: il bagno nella coppa di champagne e devo dire che la sala era tramortita da tanta bellezza! Sexy fino all'estremo e mai volgare.

Per fortuna sta dilagando anche in Italia, con scuole che ci insegnano a sentirci più belle, a muoverci con grazia, a truccarci ispirandoci agli Anni Trenta e Quaranta con rossetti rosso fuoco, eye liner alla Marilyn Monroe e magari un piccolo neo (finto) di bellezza.

Miss Lily Rouge, una delle poche artiste italiane nel campo del Burlesque, ci dice che «Il Burlesque è un'occasione per liberarci dalle regole moraliste, dai pregiudizi, dagli stereotipi: usando un umorismo sottile, giocando al paradosso, rovesciando luoghi comuni, affinando l'arte della seduzione e dell'erotismo. Dunque la fantasia è  la porta verso la Libertà»

Quindi, riassumendo, per me il Burlesque è il teatro dell'immaginazione. E per te?

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lily Rouge 79 mesi fa

woooowww!!!! Splendida sintesi dei vari aspetti del burlesque...complimenti!! kisssss

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).