Prova costume: ora a temerla è lui

05 maggio 2010 
<p>Prova costume: ora a temerla è lui</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il momento critico (l'estate in arrivo) si avvicina e l'idea di indossare il bikini ti terrorizza? Niente paura, non sei sola. E non mi riferisco allo stuolo di donne in crisi stagionale per cuscinetti e cellulite. I dati parlano chiaro: a essere spaventati per la prova boxer, pardon, costume, sono anche loro, i maschietti!

Se nel 2003 gli uomini che ricorrevano alla chirurgia estetica per "ritocchini" qua e là erano solo 12 mila (ossia l'8% sulla totalità degli interventi di chirurgia estetica effettuati in Italia), oggi la percentuale è quasi triplicata: ben il 22%.

«A chiedere aiuto al chirurgo - afferma il Dottor Alfredo Borriello direttore dell'unità operativa di Chirurgia Plastica dell'Ospedale Pellegrini di Napoli- sono gli uomini tra i 36 e i 65 anni, in maggioranza residenti al Nord». L'intervento più richiesto? Almeno su qualcosa donne e uomini (in parte) sono d'accordo. Così, se per noi fanciulle il desiderio è quello di aumentare il seno, per i maschietti il problema è, invece, ridurlo. Liposuzione di fianchi, addome e seno - che comprende anche l'intervento di ginecomastia, ovvero il fastidioso inestetismo dell'accumulo di grasso sulla ghiandola mammaria- sono infatti i "ritocchi" più richiesti dopo l'autotrapianto dei capelli e subito prima di rinoplastica, (18%), lifting del viso (12%) e blefaroplastica (8%)".

Insomma l'uomo vorrebbe il capello lungo e folto, il fisico asciutto,un nasino preciso, zero rughe e zero occhiaie. Quindi, non preoccuparti se  ancora non hai un fisico da Barbie...in fondo anche lui spera di diventare un giorno come Ken!

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).