Il festival dell'olfatto celebra il nero e le sue simbologie

26 ottobre 2010 
<p>Il festival dell'olfatto celebra il nero e le sue simbologie</p>

CHE ODORE HA IL NERO?
Di paura? Di sensualità? Di mistero, di gotico o di rock… di fantasmi o di notte? A pochi giorni da Halloween, la notte più inquietante dell'anno, il posto giusto per scoprirlo è Bologna, dove, all'ombra del Museo della Musica si svolgerà lo Smell Festival dell'Olfatto, appuntamento promosso dall'associazione OraBlu in collaborazione con Istituzione Musei Civici del Comune di Bologna.

QUANDO
Dal 28 al 31 ottobre
Francesca Faruolo e Paola Goretti vi guideranno in questi 3 giorni di "olfazioni": sensazioni profumate dedicate al nero e alle sue simbologie.

E TU, DI CHE NERO SEI?
«Nero è l'inchiostro, il tartufo, la liquirizia, il cioccolato, le perle più esclusive; nera la pelle della black music. Nero il cappello a cilindro del mago, le maschere di Picasso, l'Africa. Nero, naturalmente, lo scorpione: ottavo segno del ciclo dello zodiaco, da sempre associato ai riti di sprofondamento e rigenerazione che ogni ciclo comporta. Nero il crimine e il suono del proibito, dal fascino nei secoli immutato. Nero, naturalmente, il mistero dell'ombra
»

Queste parole sono il manifesto del festival. Tanti gli ospiti illustri che lo animeranno: dal naso "sensitivo"  Yosh Han, alla svizzera Vero Kern creatrice di fragranze e studiosa di aromaterapia, all'astrologo di Vogue Marco Pesatori, al fumettista Andrea Plazzi, che daranno vita a incontri, dibattiti, digressioni e cene.

DA NON PERDERE
Style.it seguirà l'evento tramite gli occhi (e il naso) di Francesca Faruolo, in arte Naso Per Caso, una delle blogger esperte in profumi più autorevoli d'Italia. Torna a farci visita sul nostro sito: da martedì 2 novembre troverai la cronaca dell'evento e le istruzioni per... annusare il nero!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).