Philippe Starck veste L'Air du Temps

01 novembre 2010 
<p>Philippe Starck veste L'Air du Temps</p>

Sempre più spesso il design incontra la cosmesi dando vita a forme artistiche ibride, pezzi unici speciali a volte…alla portata di tutti. Come i profumi,  essenze miscelate ad arte, racchiuse, spesso, in pack preziosi.

"Un profumo è un opera d'arte e l'oggetto che lo contiene deve essere l'opera maestra" sosteneva Robert Ricci che nel 1948 diede vita a L'Air du Temps, profumo iperfemminile ed elegante, che ha ormai 60 anni eppure resta eternamente giovane.

Così la maison Nina Ricci, memore degli insegnamenti del suo fondatore, dopo aver affidato a Lalique la realizzazione del flacone di L'Air du Temps ora ha scelto l'eclettico Philippe Starck per vestire di nuovo la fragranza. L'interpretazione di Starck è brillante e libera: le colombe stilizzate che suggeriscono pace, amore eterno sono un gioco di curve e luce.

"Non mi piacciono i profumi antichi, né quelli moderni. Mi piacciono i profumi eterni e L'air du Temps è uno dei più grandi. Lo considero talmente straordinario che io stesso lo uso" ha dichiarato Philippe Starck.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).