Scandalo Beyoncé: il video censurato

17 novembre 2010 
<p>Scandalo Beyoncé: il video censurato</p>
PHOTO KIKA PRESS

La censura inglese si è abbattuta su Beyoncè. Uno spot per il suo nuovo profumo "Heat" è stato, infatti, bandito dalle tv di Sua Maestà fino alle 19.30 di sera, perché le immagini sono considerate "sessualmente esplicite" e, pertanto, non adatte ad un pubblico giovane.

La decisione dell'Advertising Standards Authority è arrivata dopo 14 proteste ufficiali, mosse da alcuni genitori per i movimenti eccessivamente erotici della cantante, la scena iniziale in cui appare completamente nuda e pure per il vestitino succinto indossato poco dopo e che rivela ampie parti dello splendido corpo di Beyoncè Knowles, seno compreso.

L'azienda produttrice della fragranze insieme con la cantante, nonché moglie del rapper Jay-Z, l'inglese Coty, si è difesa spiegando che il filmato commerciale era in sintonia con l'immagine sexy-chic di Beyoncé e rifiutando l'etichetta di "indecente", soprattutto se considerato cosa si trasmette oggi in tv.

«Lo spot voleva riflettere la personalità di Beyoncè - si legge in un comunicato pubblicato dal Daily Mail - ed era destinato ad una selezione di programmi musicali indirizzati ad un pubblico di giovani adulti». Il comitato di controllo ha convenuto che il video non fosse osceno o moralmente offensivo, ma ha definito "infelice" la decisione di trasmetterlo durante il daytime.

«Abbiamo ricevuto numerose lamentele da parte dei genitori», hanno spiegato quelli dell'Advertising Standards Authority «ma, pur riconoscendo il tono sessualmente esplicito e potenzialmente distraente dello spot, va anche detto che nel contesto del marketing difficilmente potrebbe causare un serio disturbo in un pubblico adulto. Va però aggiunto che i  movimenti del corpo di Beyoncè e l'indugiare della videocamera su alcuni dettagli del vestito possono non essere considerati adatti per i più giovani». Da qui la decisione di bandire lo spot fin dopo l'ora di cena.



 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Florentino 73 mesi fa

Sinceramente non ho visto lo spot incriminato, però immagino che si tratti di uno spot provocante e sexy, com'è nello stile di Beyoncè, e come sono spesso gli spot dei profumi, ma non certo di un porno. Quindi tutta questa solerzia censoria da parte della puritana albione, dove le ragazzine delle medie spesso non terminano gli studi per via delle gravidanze o vanno a scuola col pancione, mi pare un po' esagerata. Oppure anche di queste cose la colpa è dello spot di Beyoncè???

valentina974 73 mesi fa

hihihi io la censurerei più per mio marito che per mia figlia!!! :-)

agni=) 73 mesi fa

i bambini guardano la tv alle sette e mezza, non fosse altro perchè a quell'ora ci sono ancora diversi cartoni per esempio sul 2, quindi non mi sembra molto utile, considerato anche che di pomeriggio su canali come il 5 si vedono certe volgarità..

amolamoda 73 mesi fa

ma figurati!!! che scandalo! ma la guardano la tv!???????

G81 73 mesi fa

c'è di peggio!!! non trovo ci sia nessuno scandalo..è semplicemente bellissima e sensuale....INVIDIA!!???

cipollinaspr 73 mesi fa

mi pare una scemeza, si vedono cose molto piu volgari in tv!poi anche in altre pubblicita si noti profumi ci sono attrici mezze o completamente nude e per la cronaca, i bambini che vanno a letto alle 7 e mezza di sera non ci sono piu, quindi lo spot, prima o poi, lo vedranno cmq!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).