Halston: i profumi design

22 novembre 2010 
<p>Halston: i profumi design</p>

Negli anni '60 i suoi cappelli erano in testa a dive e star del jet set internazionale. Il giovane designer Roy Halston iniziò proprio come modista la sua carriera, collaborando con Bergdorf Goodman e creando chapeaux che divennero simboli di un'epoca, dal cappello-sciarpa all'adorato cappello a tamburello di Jackie O.

Nel 1968 lo stilistà lasciò Goodman e aprì la sua Halston Limited disegnando non solo cappelli, ma anche accessori e abbigliamento. Il suo stile era inconfondibile, tagli morbidi, eleganti e lussuosi, tessuti preziosi di jersey, cachemire, suede, tanto che, nel 1974, Halston venne incluso nella Coty Hall of Fame: l'onorificenza più prestigiosa dell'industria della moda americana.

Dopo aver conquistato il mondo fashion, l'eclettico Roy decise di passare alla profumeria e nel 1975 lanciò la sua prima fragranza femminile, Halston, e l'anno dopo Z-14, dedicata all'uomo. Entrambe vinsero il premio per il lancio della fragranza di maggior successo dell'anno. A distanza di 35 anni questi profumi continuano a far parlare del loro creatore grazie a una collaborazione con Elizabeth Arden che lancia una moderna reinterpretazione dei pluripremiati Halston Woman e Halston Man.

Per queste rivisitazioni sono state scelte alcune note dalle strutture originali delle fragranze e rielaborate accostandole a nuovi lussuosi ingredienti. Halston Woman ha un bouquet floreale ha un sentore di rosa che si sposa con il patchouli,  e un elegante mix di agrumi, fiori, cortecce e ambre che rivela progressivamente la sua natura sensuale. Halston Man invece ripropone gli accordi chiave di Z-14 con citrus e artemisia abbinati a frutto della passione, un cuore di menta e lavanda e un fondo di muschio e patchouli, accordi perfetti per un uomo sofisticato che emana sicurezza.

Il compito di mettere insieme le note profumate è stato affidato a Carlos Benaim, vicepresidente della Profumeria presso International Flavors and Fragrances."Il mio obiettivo era quello di creare una rilettura contemporanea delle fragranze Halston originarie, catturando la sensualità e l'eleganza che contraddistinguono la personalità del marchio."ha dichiarato il maitre parfumeur.

Anche  gli iconici flaconi originari, disegnati nel 1975 da Elsa Peretti, creatrice di gioielli di fama mondiale, tuttora nota per i raffinati e intramontabili preziosi disegnati per illustri stilisti e case di moda, tra cui Tiffany, sono stati rivestiti di una calda finitura in platino, accattivante e moderna.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).