I nei: indice di salute e bellezza

23 novembre 2010 
PHOTO GETTY IMAGES

I nei di bellezza sarebbero indice di buona salute e i fattori positivi legati alla loro presenza supererebbero di gran lunga gli eventuali rischi di melanomi maligni, causati dall'esposizione al sole.

A dirlo, una ricerca del King's College London su 1.200 gemelle non identiche, di età compresa fra i 18 e i 79 anni, che ha evidenziato come quelle con oltre 100 nei disseminati sulla pelle avessero ossa più forti del normale (con conseguente rischio dimezzato di sviluppare l'osteoporosi), muscoli più tesi e cuore e occhi più sani, senza contare che sembrassero più giovani di almeno sette anni rispetto alle coetanee.

E proprio quest'ultimo risultato viene letto dai ricercatori come una conquista importante nella lotta alle rughe, ipotizzando la creazione di una crema che "le spenga" senza bisogno di collagene o ritocchino chirurgico.

Come spiegano tutti i trattati di dermatologia, i nei sono il risultato di una rapida divisione cellulare, che produce un pigmento scuro sulla pelle. Di solito, si formano durante l'infanzia, per poi scomparire in genere nella mezza età, anche se in qualche soggetto continuano a diffondersi, e si pensa che le persone che ne abbiano tanti producano globuli bianchi con telomeri insolitamente lunghi (il telomero è la regione terminale del cromosoma, composto di DNA altamente ripetuto, ndr): più lungo è il telomero, più ci vuole tempo perché inizi a degenerare. A detta del professor Spector, i risultati della ricerca possono essere applicati sia alle donne che agli uomini e il suo team è già al lavoro per scoprire i potenziali benefici di tale studio, presentato la scorsa settimana alla Royal Society of Medicine.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).