Cosa vogliono le donne

11 dicembre 2010 
<p>Cosa vogliono le donne</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Chi è la più bella del reame? Meglio la chirurgia estetica o le punturine? E poi, come si fa ad invecchiare con stile? A queste e a tante altre domande ha risposto il Big British Beauty Poll, un sondaggio commissionato da Olay, che ha coinvolto ventimila donne dai diciotto ai sessantacinque anni.

Abitudini e desideri in tema di bellezza: li svela il più grande sondaggio a tema mai realizzato in Inghilterra.  Così si scopre che per il 75% delle Inglesi, una pelle radiosa è il più importante beauty statement.
E per ottenerla, le signore d'Oltremanica sono disposte a spendere: il 59% ha dichiarato di aver incrementato gli acquisti in profumeria nel corso degli ultimi cinque anni. I best seller? I prodotti antiageing, visto che rughe sono la prima preoccupazione per il 34% delle donne, seguite a ruota dai cedimenti dell'ovale.

I trattamenti professionali meritano un capitolo a parte. Rimane gettonata la chirurgia estetica, che  guadagna consensi anche tra le più giovani, nella fascia di età 18-35.  Il botox invece piace sempre meno: per colpa dell'espressione irrigidita che regala, solo il  21% vi farebbe ricorso.  Scalano a sopresa la classifica i cosiddetti Super Facials: gli innovativi rituali  -basati per lo più su massaggi intensivi- conquistano uno schiacciante  65% delle intervistate.

Ma perché si vuole esser belle? "Per me stessa, innanzitutto" ha risposto l'89,9% delle donne. E poi per aumentare l'autostima (56%), e certo, anche per piacere di più al partner (36%). Le massime icone di stile?
Le intramontabili Audrey Hepburn e Marylin Monroe, oppure, per essere più attuali, Angelina Jolie e Jennifer Aniston.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).