Sigarette e acne, il legame c'è

12 dicembre 2010 
di C.L.
<p>Sigarette e acne, il legame c'è</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Servisse una conferma, fumare fa davvero male alla pelle delle donne: esisterebbe un legame stretto tra il tabacco e un certo tipo di acne, detta Cppa (Acne Comedogena Post Adolescenziale), particolarmente difficile da curare. Lo dice uno studio dell'Istituto Dermatologico San Gallicano pubblicato sul numero di novembre del Journal of American Academy of Dermatology.

I ricercatori dell'Istituto romano, insieme a quelli del Dessau Medical Center, hanno esaminato per otto mesi i casi di 226 donne, di età compresa tra i 25 e i 50 anni e affette da acne. Nell'85 per cento dei casi le pazienti presentavano lesioni non infiammatorie, con numerosi comedoni, distribuite uniformemente su tutto il volto. Una forma che gli stessi dermatologi avevano definito per la prima volta in uno studio precedente (pubblicato nel 2007 sul British Journal of Dermatology) basato su un campione più ampio (mille donne, sempre tra i 25 e i 50 anni). La Cpaa già allora non solo risultava essere la più diffusa ma era anche presente con una prevalenza netta tra le fumatrici.

I risultati del nuovo studio, dice il dermatologo del San Gallicano, Bruno Capitanio, «non solo confermano i dati precedenti, dimostrando che la Cpaa è la forma più frequente di acne nelle donne adulte, ma associano in maniera evidente questa forma clinica al consumo di sigarette. Infatti, non solo le fumatrici rappresentano il 66 per cento del campione, ma ben il 71,4 per cento delle donne affette da Cpaa fuma abitualmente, il che suggerisce una correlazione diretta tra sigarette ed acne non infiammatoria».

Altro dato interessante: tra le donne affette da acne comparsa nell'adolescenza le fumatrici rappresentano il 65 per cento, mentre rappresentano addirittura l'83,3 per cento nelle donne che ha sviluppato questa forma in età adulta. Pare dunque che il fumo abbia un ruolo di induzione dell'acne che compare dopo i 25 anni.

Info: www.ifo.it

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).