Gwen Stefani è il nuovo volto di L'Oréal

17 gennaio 2011 
<p>Gwen Stefani è il nuovo volto di L'Oréal</p>

Altro colpo ad effetto di casa L'Orèal. Nella scuderia della maison francese al fianco di Beyoncé Knowles, Jennifer Lopez, Freida Pinto, Gong Li, Patrick Dempsey e  Diane Kruger l'ultimo arrivo è…. niente meno che Gwen Stefani. L'annuncio uffficiale è arrivato venerdì, la solista dei No Doubt sarà il volto ufficiale del brand cosmetico.

E così la platinatissima Gwen, cantante affermata ( e pluripremiata) , stilista di moda e scarpe, creatrice di profumi, e disegnatrice di bambole ora si cimenterà in questa nuova impresa. «Ancora  oggi non riesco a credere  di  essere  entrata  a  far  parte  dei  testimonial  L'Oréal  Paris- ha dichiarato alla stampa un'emozionata Gwen Stefani- Adoro giocare con il mio stile, sulla scena o mentre giro i video, è la cosa che preferisco fare quando mi  esibisco  con  il mio  gruppo.  E  lavorare  con  la  squadra  L'Oréal  Paris,  così moderna  e  piena  di talento…  si  prospetta  un'avventura  appassionante.  Sono  fortunata,  veramente  fortunata».

E le sue fan hanno già dimostrato di apprezzare questo nuovo ruolo di Gwen sapientemente enfatizzato da L'Orèal attraverso  una campagna mediatica sui social network, che ha preceduto l'annuncio . Motivo per cui L'Oréal non se l'è fatta scappare.

«Lo stile unico di Gwen, l'energia positiva che trasmette così come i suoi numerosi successi professionali nella moda e nella musica ne fanno una vera fonte di ispirazione per le donne di tutto il mondo. È veramente un piacere accoglierla come nuovo membro della famiglia L'Oréal Paris», ha dichiarato infatti Karen T.Fondu, Presidente di L'Oréal Paris USA.

 

Guarda il video di L'Orèal che ha ufficializzato l'annuncio.

 

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).