Le creste punk di Gaultier

27 gennaio 2011 
<p>Le creste punk di Gaultier</p>

Sulla passerella firmata Jean Paul Gaultier sfila il punk, quello duro, che si rifà alla Vivienne Westwood anni '70. La collezione è composta da pezzi molto chic che partono dai tuxedo e tailleur dal taglio maschile ma portati con calze a rete ricamate, abiti da cocktail molto sexy che ammiccano al bondage fino ad arrivare agli abiti da sera opulenti, con ricami, oro e drappeggi.

Un mix di mascolinità e sexy femminilità ripreso nel make up, firmato Tom Pecheaux. Il make up artist ha delineato una donna dalla personalità forte e volitiva, ribelle e post-punk ma che mantiene intatto il tocco glam.

Creste colorate, dal rosso all'arancione al nero e ornate di accessori e piume, che sfidano la forza di gravità, sono bilanciate dalla femminilità lussuriosa del rossetto rosso sulle labbra. L'eyeliner nero e le ciglia finte contribuiscono a delineare il carattere di quelle che possiamo considerare le nipotine della Vivienne Weswood regina del punk anni '70.

GUARDA IL REPORTAGE DA BACKSTAGE >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).