I lussuosi '70 di Ermanno Scervino

23 febbraio 2011 
<p>I lussuosi '70 di Ermanno Scervino</p>

L'ispirazione per la sfilata di Ermanno Scervino è un lussuoso anni '70, con accenni '60 soprattutto negli abiti. C'è una meravigliosa fusione, perché Scervino è riuscito a tirar fuori la parte più femminile e sensuale, la più chic ed elegante di entrambe le epoche.

«L'ispirazione per l'acconciatura della sfilata di Ermanno Scervino è un retrò anni '60, molto chic, una via di mezzo tra rock e dandy, con dei volumi molto particolari, capelli raccolti in code sciolte alla nuca, mentre sulla parte alta della testa volume», ci racconta nel backstage l'hair stylist Carlo Bay.  «L'ispirazione arriva dalla modella Twiggy, rivista e corretta e con un tocco di modernità dato proprio dalla coda che sdrammatizza. Gli anni '60, infatti, sono molto belli ma vanno anche reinterpretati. Come materiali abbiamo usato texture morbide che permettono di fissare bene i capelli, senza sporcarli o appiccicarli troppo».


«Una ragazza rock ma allo stesso tempo regale». Così riassume il mood della sfilata e soprattutto il look delle modelle il makeup artist Lloyd Simmonds per MAC Cosmetics. Che continua: «Abbiamo fatto degli occhi il punto focale di questo make up. Abbiamo usato una matita nera e eyeshadow viola scuro per creare una graphic line solo sotto la rima inferiore dell'occhio, proprio per smorzare il mood rock e renderlo il più royal possibile. Un'ombra grafica molto elegante, uno smoky eye particolare e giocato sui toni del nero e del viola, mixati». Per il resto del trucco: mascara sulle ciglia e  base fresca, pulita, quasi nude.

Abbiamo chiesto a Michele Magnani, Senior Artist MAC Cosmetics, che ha contribuito a truccare le modelle nel backstage di Ermanno Scervino, di darci un giudizio 'da esperto' sul make up studiato da Lloyd Simmonds per le modelle. «Penso che questo sia il trucco più particolare visto fino ad ora a Milano - ci ha confidato Michele (e noi siamo completamente d'accordo con lui). Chi aveva dato per morto il nero come colore make up si deve ricredere, perché ne vedremo ancora il prossimo autunno e inverno. La cosa meravigliosa di questo make up è il modo inusuale in cui viene usato il nero. Si tratta di uno smoky eye solo nella parte inferiore, con cream color base luminoso nella parte superiore, questo creerà un effetto molto intrigante in passerella. Una sensualità e una femminilità reinterpretata e resa più glamour, più misteriosa, allure data proprio dallo smoky sfumato, grafico, parallelo ma solo nella parte inferiore. Labbra nude, per spostare tutta l'attenzione proprio sugli occhi, che devono trasmettere, conquistare e una pelle perfetta. I punti luce sono creati con un cream color base in punti specifici: palpebra superiore, tempie, zigomi, sul naso per dare un effetto più morbido e sensuale».

Pensi possa essere replicato anche a casa?
«Assolutamente sì. E' anche molto facile da replicare perché basta un khol liner e una matita più morbida per l'interno dell'occhio, da sfumare verso il basso e rinforzare il tutto con un pigmento Mac che si chiama Leather, un nero tendente al viola molto luminoso, con il quale sfumare l'effetto della matita. L'importante è usare gli strumenti giusti, dei pennellini in setole naturali, sagomati e non troppo lunghi, proprio per creare una sfumatura molto naturale.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
giuliab 70 mesi fa

fantastica collezione cura dei particolari eccellenti come le acconciature ed il make up

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).