La cellulite non può attendere

25 marzo 2011 
<p>La cellulite non può attendere</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Aspettando la bella stagione, nuove strategie da mettere in campo: per sfoggiare la prossima Estate una silhouette senza imperfezioni.

Come sempre accade sul finire dell'inverno, torna d'attualità la lotta ai cuscinetti: è questo infatti il momento migliore per  intervenire su cellulite e accumuli adiposi. Fondamentale, si sa, è uno stile di vita corretto: alimentazione equilibrata, niente stravizi e regolare attività fisica. Ma un aiuto in più viene dalla tecnologia: i nuovi trattamenti modellano i punti critici, acceleranoe il destock dei grassi e contrastano la ritenzione idrica.

Si basa sugli infrasuoni a bassa frequenza DermalSlim, la "liposuzione non chirugica" proposta dai centri DermalInstitute.  Il protocollo è del tutto indolore, e prevede il passaggio di un manipolo sulle zone da trattare: si prende così di mira l'adipe localizzato, rimodellando il contorno cutaneo e incrementando l'elasticità dei tessuti.

È invece in grado di aumentare la metabolizzazione dei grassi Cellu M6, l'ultimo nato di casa LPG. Grazie al nuovo manipolo Ergodrive, che riattiva in profondità la circolazione sanguigna e linfatica, questo trattamento nel giro di dodici sedute velocizza fino al 70% il processo di lipolisi, attivando inoltre la produzione di collagene ed elastina.

E chi non ha tempo di frequentare un istituto, potrà sempre optare per una soluzione casalinga: perché ormai sono diversi gli apparecchi semi-professionali che permettono di effettuare una grande varietà di trattamenti direttamente a casa propria. Un esempio? La gamma LipoZero, basata su una tecnologia a multifrequenza brevettata. Con i suoi 52 programmi, permette di intervenire su ritenzione idrica, accumuli di grasso e tono muscolare per attaccare gli inestetismi a trecentosessanta gradi.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).