Lettini solari, scattano i divieti

12 maggio 2011 
<p>Lettini solari, scattano i divieti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Niente lampade e lettini solari ai minori di 18 anni e alle donne in gravidanza, come pure a coloro che hanno avuto un tumore alla pelle o che non si abbronzano e sono, quindi, a rischio scottature. L'annunciato giro di vite del Ministero della Salute e dello Sviluppo Economico sulle modalità di utilizzo degli apparecchi elettromeccanici per uso estetico (non solo solarium, dunque, ma anche macchine per massaggi meccanici o elettrici, scalda cera e laser estetico per depilazione, saune e bagni di vapore e attrezzature per manicure e pedicure) è diventato realtà con il decreto interministeriale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, che impone nuovi paletti all'esercizio dell'attività estetica.

Ma, ovviamente, il divieto riguardante lettini, docce e lampade solari è quello che fa subito notizia, sebbene le direttive ministeriali seguano le indicazioni dell'Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro (secondo cui questi dispositivi sarebbero cancerogeni per l'uomo) e, soprattutto, quelle dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, che ne ha sconsigliato l'uso alla popolazione.

«Con questo provvedimento - si legge in una nota del Ministro della Salute Ferruccio Fazio - abbiamo compiuto un passo in avanti per la tutela del cittadino. La regolamentazione dell'utilizzo delle lampade abbronzanti è particolarmente importante per la dimostrata nocività delle radiazioni ultraviolette, soprattutto nelle persone più giovani, che espongono ad un aumento del rischio di melanoma cutaneo statisticamente significativo». Non a caso, un recente studio del Melanoma Institute of Australia ha evidenziato come l'abbronzatura artificiale aumenti del 41% la possibilità di sviluppare un melanoma.

D'ora in avanti, dunque, nei centri estetici e nei solarium dovranno essere esposti cartelli ben visibili, dove si informeranno i clienti sugli effetti nocivi dell'esposizione ai raggi ultravioletti e dove si sconsiglierà l'uso di lettini e lampade solari alle persone con un elevato numero di nei e a quanti tendono a sviluppare le lentiggini o sono predisposti all'eritema solare.

Eppure, malgrado l'allarme diffuso e statisticamente accertato e il divieto imposto anche in altri paesi d'Europa (vedi l'Inghilterra, dove è in vigore dal mese scorso e proibisce agli under 18 di fare lettini o docce solari), la "corsa al sole artificiale" non sembra destinata a rallentare, soprattutto proprio fra i giovanissimi. A dirlo, uno studio della Clinica Dermatologica dell'Aquila che verrà presentato nel corso dell'Euromelanoma Day (http://www.sidemast.org/blog/euromelanoma-day-2011/), la campagna pan-Europea di sensibilizzazione e screening dei tumori della pelle, organizzata in Italia dalla SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia e Malattie Sessualmente Trasmesse) e che si svolgerà il prossimo 16 maggio.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Criis 69 mesi fa

Ma quanto è stato pubblicato il decreto? Io personalmente sono a favore di ciò dato il grande aumento di tumori e malattie della pelle a causa dell'utilizzo di suddetti macchinari. Va bene una volta ogni tanto, ma è seriamente diventata una moda. Soprattutto nei ragazzini.

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).