Tutte vogliono il lato B di Pippa

24 maggio 2011 
<p>Tutte vogliono il lato B di Pippa</p>
PHOTO LAPRESSE

E' Pippa-bum in Inghilterra, inteso proprio come il lato B della signorina Middleton che tanto clamore ha suscitato anche grazie all'abito da damigella d'onore, opportunamente stretto proprio lì, indossato al Royal Wedding della sorella Kate. E se gli uomini inglesi (ma non solo loro) celebrano il posteriore di Pippa in ogni modo (vedere per credere il gruppo Pippa Middleton Ass Appreciation Society su Facebook che è già arrivato a quota 220.856), le donne lo sognano, al punto da spendere migliaia di sterline pur di averlo uguale.

Stando, infatti, ad un'indagine svolta presso i chirurghi estetici dell'isola, la richiesta per i trattamenti al sedere (quindi, laser, filler, liposuzione e liposcultura) è aumentata del 60% dal giorno del matrimonio di William e Kate. Non solo. Una clinica di Londra offre persino il Pip Package Perfect Posterior, al costo di 8mila sterline, a seconda dell'intervento estetico prescelto. «Sempre più donne chiedono il sedere perfetto - ha spiegato al Daily Star Lesley Khan della Harley Street Skin Clinic di Londra - e se fino a qualche anno fa tutte le clienti volevano il posteriore di Jennifer Lopez, ora tutte aspirano a quello di Pippa, formoso ma non troppo rotondo, anche se  non va dimenticato che un sedere per essere bello deve essere proporzionato al resto del corpo».

Ma non è solo il sontuoso derrière di Pippa a fare proseliti fra le signorine inglesi. Anche l'abbronzatura sfoggiata dalla ragazza e dalla sorella Kate il giorno delle nozze reali non è certo passata inosservata, come conferma il +219% registrato nelle vendite delle creme autoabbronzanti nelle ultime due settimane ai magazzini londinesi Debenhams, tanto che ora per i tabloid le due sorelle sono diventate Middletan (tan significa abbronzatura nella lingua di Albione).

Vero, nessuno da Palazzo ha mai confermato che Kate e Pippa abbiano fatto ricorso agli autoabbronzanti per il loro colorito acceso, ma a dar retta a quanto rivelato sul Sun dalla direttrice del reparto cosmetici del celebre magazzino, «se applicata in modo professionale, la crema autoabbronzante è la soluzione più probabile».

GUARDA LO SPECIALE AUTOABBRONZANTI >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).