Acqua for Life: obiettivo raggiunto!

17 giugno 2011 
<p>Acqua for Life: obiettivo raggiunto!</p>

43 milioni e oltre i litri di acqua potabile raccolti, 27 mila le persone che ne beneficeranno e di questi circa 3.500 i bambini. Non solo numeri ma risultati concreti, quelli che permettono di dire , a distanza di tre mesi, «Ce l'abbiamo fatta, l'obiettivo è stato raggiunto!». Anzi superato, dato che ci si era prefissati di arrivare a 40 milioni di litri.

Stiamo parlando di Acqua for Life Challenge, iniziativa partita l'uno marzo e terminata lo scorso 31 maggio, voluta e sostenuta da Giorgio Armani nell'ambito del progetto di Green Cross International, il cui obiettivo è stato (ed è ancora) quello di stimolare e sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema dell'accesso all'acqua potabile.

Veicoli principali di promozione dell'iniziativa, le due fragranze Acqua di Gioia e Acqua di Giò, in armonia con il tema, intorno alle quali è stata creata un'ampia rete di supporto e solidarietà incentrata sui punti vendita e sulla comunicazione, anche online.

Facebook ha avuto un ruolo fondamentale: 3 milioni e quasi 400 mila, infatti i litri di acqua raccolti grazie alla sfida lanciata su Internet, 5.331 le community create, 19.092 i post, 408.756 i commenti e ben 2 milioni e 300 mila i like. Sulla confezione di ciascun profumo si trovava un codice che permetteva di diventare membro o fondatore di un gruppo a sostegno dell'operazione e in grado di raccogliere amici e altri utenti fino a formare un'ampia rete.

Ben 16 villaggi beneficeranno dell'accesso diretto all'acqua potabile, attività che fino ad ora richiedeva ampi sacrifici soprattutto a donne e bambini, costretti a percorrere ogni giorno ben 6 chilometri a piedi per il rifornimento. Per dieci di questi villaggi, situati nella parte orientale del Ghana, i lavori sono stati già avviati, mentre per i restanti 6, che si trovano nella regione del Volta, ci si sta attrezzando. Un problema, quello dell'acqua che coinvolge diverse zone del mondo, con ricadute pesanti su istruzione e mortalità.

L'aiuto per i numerosi bambini è anche indiretto, poiché avere acqua a disposizione permette, a loro e agli insegnanti, di frequentare la scuola e in condizioni igieniche accettabili, quindi di spendere più tempo negli studi. Un'ulteriore fase sarà quella di istruire la popolazione locale sulla manutenzione e la riparazione degli impianti, assicurando così un utilizzo ottimale e sostenibile.

Risultati concreti, come si vede, legati a un'iniziativa importante e fortemente voluta e sostenuta da Giorgio Armani in persona, che in una cerimonia ufficiale ha personalmente consegnato l'assegno ad Alexander Likhotal, Presidente di Green Cross International.

Grazie a tutti per avere partecipato!

 

- Acqua for Life: la sfida >>
- Giornata mondiale dell'acqua >>
- La cerimonia di chiusura >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).