Kiehl's festeggia 160 anni

20 luglio 2011 
<p>Kiehl's festeggia 160 anni</p>

C'è un solo modo di festeggiare il 160° compleanno per Kiehl's: restituire alla Comunità ciò che la Comunità ha dato al marchio in tutti questi anni. E proprio con questo intento, Kiehl's ha organizzato un'iniziativa di Charity che coinvolge tutti i paesi dove il brand è presente e tutti i suoi clienti.

Kiehl's, da sempre, è impegnata nel sostegno di tre importanti cause: Bambini, Ambiente e HIV/AIDS. Ognuna di queste Charity è sostenuta da una grande celebrities legata la marchio: Julienne Moore, Pharrell Williams e Scissor Sisters.

Fino al 31 agosto, collegandosi ai siti www.kiehlsgives.com e www.kiehls.it o attraverso la pagina Facebook, Kiehls Italia, si può votare per sostenere la causa preferita e aiutare a distribuire i 160.000 dollari che Kiehl's dedica a 24 progetti filantropici nel mondo.

Il tema che otterrà il maggior numero di voti riceverà la somma più elevata che sarà equamente divisa tra le 8 charities che concorrono all'iniziativa, legate allo stesso gruppo.

Kiehl's Italia sostiene la causa dell'Ambiente con il progetto promosso dal FAI, il Fondo Ambiente Italiano, a favore del Bosco d'Assisi.

Il Bosco fa parte di un paesaggio italiano incastonato in oltre 60 ettari nella cornice di assisi, un luogo simbolo della convivenza tra Uomo e Natura.

Il progetto chiamato "Il Terzo paradiso di Michelangelo Pistoletto nel Bosco di San Francesco ad Assisi" prevede la piantumazione di un doppio filare di 160 ulivi.

Tutti possono sostenere il progetto del FAI, basta votare la Charity AMBIENTE sul sito www.kiehls.it. Più voti raccoglierà l'iniziativa e più possibilità ci saranno di creare il Terzo Paradiso.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).