Pro-tox: un aiutino alla carriera

25 agosto 2011 
<p>Pro-tox: un aiutino alla carriera</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Un ritocco perché il colloquio vada liscio: dopo la chirurgia pre-nuziale e quella in regalo per la maturità ecco l'ultima follia di tendenza negli Usa.

Cosa serve, in questi tempi difficili, per aggiudicarsi (e mantenere) il lavoro dei sogni? Master e specializzazioni non bastano più: sono sempre di più le persone convinte che un bell'aspetto sia fondamentale. A costo di ricorrere al chirurgo.

La tendenza, come al solito, nasce negli Stati Uniti: complice la crescente disoccupazione, che ha reso il mercato del lavoro ancora più competitivo, lo scorso anno 13 milioni di persone si sono sottoposte a un intervento di chirurgia estetica per ragioni "professionali",  con un aumento del 5% rispetto al 2009. Rinoplastica, blefaroplastica e iniezioni di botox sono in cima alla lista dei desideri: un aspetto gradevole e fresco è sempre più spesso considerato imprescindibile per imporsi sugli altri candidati, e aiuta a mantenere il lavoro.

Purtroppo, il fenomeno non è esclusiva a stelle e strisce: il dott. Andrew Douglas, chirurgo estetico londinese, ha addirittura coniato un termine per definire il suo cliente tipo. Pro-tox: professionisti che ricorrono al botox (anche) per favorire la carriera. Maschi per un 60%, sono avvocati, broker, banchieri ma ci sono anche dirigenti e dottori. E non vogliono (necessariamente) eliminare le rughe: chiedono un risultato soft, per apparire, semplicemente, riposati e in forma. Tra le zone chiave, il contorno occhi, per guadagnare uno sguardo vigile, e il centro della fronte, per eliminare l'espressione corrucciata.

Proprio come Mark Roberts, avvocato di trentasei anni, da sette habitué della punturina, che all'Evening Stadard ha raccontato: "Le iniezioni di botox mi fanno apparire più calmo di quanto sia in realtà, durante le udienze, e anche se dormo tre ore a notte ho comunque un aspetto disteso. Il mio lavoro impone ritmi stressanti, e il mio viso era stanco, provato. Non voglio apparire così ai clienti, o al giudice: per questo, per me il botox è diventato un alleato importante". Dichiarazioni che danno da pensare.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).