Cristiana Capotondi: «Tra sogno e realtà»

02 settembre 2011 
<p>Cristiana Capotondi: «Tra sogno e realtà»</p>

E' stato uno dei make up più sorprendenti fino ad ora, la bocca color arancio di Cristiana Capotondi. Perché fuori dai suoi schemi e perché difficilmente si vede sui red carpet un colore così forte. Simone Belli, il make up artist ufficiale L'Oréal Paris della Mostra e autore del look, ci spiega da cosa ha preso spunto e come ha realizzato il tutto.

Ho voluto giocare con il look di Cristiana e creare un make up in contrasto con l'abito che indossava, che ho visto in largo anticipo. L'ispirazione che ne ho tratto è quella di una regina dei ghiacci. Quindi l'idea è stata quella di non seguire questo mood, non truccarla fino a farla diventare una creatura glaciale, lunare come del resto è lei sempre».

Quindi?
«Non ho voluto fare il solito trucco che la contraddistingue, ma ho voluto creare un flash di luce sulle labbra, con un'ispirazione un po' pop, una sorta di mix tra l'arte pop e la contemporaneità. Se avessi usato un rossetto rosso  il make up sarebbe apparso scontato, invece ho proprio voluto dare l'idea della pennellata di colore sulle labbra. L'arancio delle labbra, per contrasto ha dato ancora più risalto all'incarnato, più diafano del solito, al colore chiaro degli occhi e al rosso dei capelli».

Hai fatto fatica a convincerla a uscire dai suoi schemi di naturalezza?
«Assolutamente no, Cristiana si è adattata con entusiasmo alla mia idea»

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).