Milano in passerella

21 settembre 2011 
<p>Milano in passerella</p>
PHOTO GETTY IMAGES

Dopo New York e Londra i fashion show si spostano a Milano. Dal 21 al 27 settembre verranno presentate le collezioni  prêt-à-porter per il prossimo autunno e inverno.

La redazione Bellezza di style.it seguirà alcuni show direttamente dai backstage, per scoprire tutto quello che accade prima che la sfilata cominci. Un momento di gran fermento, un'atmosfera a volte elettrica altre più rilassata e perfino divertente.

Scopriremo i segreti "di lavoro" di alcuni dei più importanti make up artist ed hair stylist internazionali, da Tom Pecheux a Lloyd Simmonds, da Charlotte Tilbury a Val Garland, da Eugene Souleiman a Guido Palau. Tutti alle prese con pennelli e colori, proprio come dei veri artisti e con phon e spazzole, per dare vita ad aconciature e trucchi che sono spesso delle vere, per quanto effimere, opere d'arte.

Seguiremo in diretta come una modella si trasforma da una semplice ragazza acqua e sapone a una dea che di lì a poco solcherà con fare sicuro la passerella. Occhi, bocche, mani e ciocche di capelli diventano protagonisti di un sogno che si concretizza poco per volta.

Giorno per giorno daremo un resoconto puntuale di quel che accade dietro, prima che lo show abbia inizio. Immortaleremo i momenti più importanti, le facce e i movimenti.

Ci faremo raccontare tutto su trucco e capelli e cattureremo quelle che a noi sembreranno le immagini più suggestive. Ma soprattutto quest'anno Michele Magnani, Senior Artist MAC Cosmetics, ci darà il punto di vista dell'esperto, raccontandoci e soprattutto commentando i look e i make up di ciascuna giornata.

Potrete seguire tutto questo da Facebook, dalla pagina di Style.

Cominciamo oggi, dalle 10. Vi aspettiamo dal backstage di Angelo Marani e poi John Richmond, Alberta Ferretti e…

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).