Troppo trucco ci fa sembrare inaffidabili

06 ottobre 2011 
<p>Troppo trucco ci fa sembrare inaffidabili</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Quando si parla di make-up, il confine fra bello e brutto può essere sottile come una riga di eyeliner. In altre parole, il trucco non influenza solo la percezione estetica che gli altri hanno di noi, ma anche il loro giudizio sulla nostra competenza ed affidabilità e, quindi, tanto più abbondiamo con fard e rossetto e tanto meno veniamo considerate fidate, come ha confermato uno studio finanziato da Procter & Gamble, che l'ha pubblicato su PlosOne.org e condotto dal Massachusetts General Hospital, dalla Harvard Medical School, dalla Boston University e dal Dana-Farber Cancer Institute.

Ai partecipanti era stato chiesto di dare un voto in termini di competenza, simpatia, avvenenza e affidabilità ad una serie di donne viste in foto per periodi di tempo variabili (da un flash di 250 millesimi di secondo a un tempo illimitato) e che passavano da un iniziale make up free ad un trucco sempre più pesante e glamour.

Gli esperti si sono così accorti che, a seconda del tempo di visione dello scatto in questione, i voti assegnati cambiavano sensibilmente e se bellezza e competenza restavano pressoché intatte, l'onestà del soggetto perdeva colpi di pari passo con l'aumento del trucco e della durata dell'esposizione.

«Quando i visi femminili venivano mostrati per un brevissimo istante, tutti i voti salivano con l'aumentare della quantità di trucco - ha spiegato Nancy Etcoff, del Massachusetts General Hospital al sito della ABC - e le donne venivano giudicate competenti, belle e affidabili. Quando invece aumentava il tempo della visione e a mano a mano che il trucco si faceva sempre più pesante, bellezza, simpatia e competenza salivano ugualmente di punteggio, mentre l'onestà del soggetto subiva una radicale diminuzione e veniva percepita come inferiore rispetto alla visione precedente».

E visto che la durata temporale di una visione influenza automaticamente il giudizio di una persona e che tale condizione è presente fin dalla nascita, la convinzione degli scienziati è che il risultato dello studio possa servire alle donne anche per capire il modo migliore per fare delle foto.

Insomma, se dovete rispondere ad un annuncio di lavoro meglio usare il minimo possibile di trucco per dar prova di essere fidate e responsabili, mentre se dovete mettere la vostra faccia su un sito di appuntamenti, esagerate pure con il make up e farete colpo.

E se avete bisogno di qualche suggerimento di make-up, date un'occhiata qui o seguite le lezioni di trucco di Dita Von Teese, tutte da leggere nel suo DIY Book.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).