Perfect Matte Liquid Foundation, come un abito su misura

di Maria Maccari 

Così l'ha definito Massimiliano Della Maggesa, il make up artist che ci ha rivelato tutti i segreti del nuovo fondotinta Dolce & Gabbana

Maria Maccari

Maria Maccari

Beauty editorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Second skin, seconda pelle, tailor made. Sono alcuni dei termini utilizzati per dare l'idea di cosa sia e come funzioni Perfect Matte Liquid Foundation, il nuovo fondotinta Dolce & Gabbana, fluido a effetto matte grazie alla nuova tecnologia Matte Adapt Complex che consente l'autocorrezione di ogni inestetismo per un risultato impeccabile. «Pensate solo al modo in cui si sente una donna quando indossa un abito che le sta a pennello… è così a suo agio che emerge tutta la sua personalità», dicono Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

«A differenza di altri fondotinta simili in circolazione - spiega il make up artist Massimiliano Della Maggesa - non produce un'espansione delle gocce di sebo che, grazie proprio alla tecnologia unica Matte Adapt Complex, vengono trattenute, consentendo alla pelle di autocorreggersi e di resistere per molte ore. La pelle si lucida, ma nello stesso tempo il sebo viene assorbito da speciali micro particelle che contengono polveri».

La consistenza morbida e cremosa, inoltre, permette di utilizzarlo in minima quantità, per ottenere un effetto del tutto naturale. «E' una formulazione veramente intelligente: consente di ottenere una copertura impeccabile per un viso dalla bellezza classica e perfetta, che resiste a lungo», dice Pat McGrath, make up artist consulente creativo del marchio.

Abbiamo allora chiesto a Massimiliano Della Maggesa in quale quantità va utilizzato Perfect Matte in particolare e il fondotinta in generale. «Non c'è una regola - ci dice - occorre capire di cosa necessita il proprio viso, a seconda dell'età, della tipologia di pelle, delle rughe. Inoltre l'epidermide varia in base alla stagione e va curata quindi in maniera diversa. Io comunque consiglio, per un risultato ottimale, di utilizzare diversi tipi di fondotinta, perché quando la pelle si opacizza viene a mancare l'effetto sculpting, cui si può rimediare con un diverso tipo, magari più luminoso».

E per le diverse zone del viso, come agire nei punti in cui la pelle è più impura? «Questo fondotinta è come un tessuto e come tale va trattato, perché si adatti alla pelle. In linea di massima si può stendere con un pennello nelle zone più idratate, mentre in quelle più secche del viso si può mescolare a della crema idratante e stenderlo con le mani. La cosa importante è non eccedere, quindi consiglio di applicarne una piccola quantità sulla mano e prelevarne un po' per volta».

Oltre al fondotinta un valido aiuto per una pelle vellutata arriva dal correttore, Perfect Matte Concealer, la cui consistenza leggera consente in un attimo di uniformare ogni ombra al colore naturale della carnagione.

E' adatto a tutte le età? «Come tutti i prodotti Dolce & Gabbana sì, ogni donna lo può utilizzare», spiega Della Maggesa. Che aggiunge che questo è proprio uno dei concetti alla base del mondo Dolce & Gabbana make up, la trasversalità . E questo lo si evince anche dalle testimonial, diverse per età e tipologia di donna, da Scarlett Johansson a Bianca Balti, da Laetitia Casta a Monica Bellucci. Donne bellissime e nello stesso tempo normali.

E anche per questo il fondotinta prevede 15 tonalità , per venire incontro a ogni esigenza e ben 6 per il concealer.

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD