Mani, l'ultimo capriccio delle star

di Alice Abbiadati 

Mai come in questo periodo la stampa estera ha iniziato a dare la caccia alle mani "traditrici" delle Celeb, sempre più preoccupate del loro invecchiamento

Alice Abbiadati

Alice Abbiadati

Leggi tutti

<<>0
1/

Ecco svelato il nuovo nemico giurato delle dive di Hollywood: le mani, che più di qualsiasi altra parte del corpo, sono pronte a rivelare senza pietà l'età non dichiarata delle eterne giovani. E mai come in questo periodo, la stampa estera ha iniziato a dare la caccia alle mani "traditrici" delle Celeb.

Secondo il Daily Mail, Cher se le sarebbe fatte ritoccare ben 34 volte, seguita da Madonna con 12 interventi, Susan Sarandon e Julianne Moore, sempre più preoccupate per l'aspetto delle loro mani rispetto a quello di viso e glutei.

Il segreto sarebbe infatti custodito all'interno di Styleage, un trattamento di iniezioni a base di acido ialuronico associato al mannitolo, sostanza presente nella frutta e nella verdura, attraverso il quale sarebbe possibile togiere più di 10 anni all'età delle proprie mani, eliminando macchie e rughe che detterebbero l'età biologica reale di ogni donna.

Miss Ciccone pare non essere l'unica a rivolgersi al famoso chirurgo Frederic Brandt, noto per averle dato più di una "sistematina" al viso; anche celebrità "insospettabili" come il cantante Lenny Kravitz e l'attrice Michelle Pfeiffer, si sarebbero affidati alle sue cure magiche, per frenare l'invecchiamento delle mani, seguiti da Sarah Jessica Parker, Cameron Diaz, Teri Hatcher, Angelina Jolie e Lady Gaga, tutte pronte a correre ai ripari attraverso la medicina estetica non invasiva.

Tra i tanti trattamenti c'è chi preferisce il filler, che risolverebbe il problema della perdita di grasso alle mani, portandole al dimagrimento e a una maggiore esposizione delle vene. Altri sarebbero invece fan del CACI, una combinazione di micro derma, abrasioni, elettroterapia e terapia a luci Led per rimuovere le cellule morte della pelle, stimolando la crescita del collagene e migliorando la circolazione sanguigna della pelle.

A fare chiarezza è proprio il Professor Emanuele Bartoletti, membro del Consiglio Direttivo del Collegio delle Società Scientifiche di Medicina Estetica, che specifica: «Bisogna considerare l'invecchiamento della mani non esclusivamente dovuto alla riduzione dei tessuti, ma anche ad un assottigliamento dell'epidermide, alla presenza di macchie e, infine, ad una lieve rugosità superficiale. L'aspetto fondamentale comunque, come in tutta la medicina estetica, rimane la prevenzione: conoscere la propria pelle per proteggerla e curarla al meglio». 

Riguardo poi alle infiltrazioni degli acidi presenti in frutta e verdura Bartoletti aggiunge: «Il mannitolo ha la capacità di richiamare acqua nei tessuti e di proteggere l'acido ialuronico, che ne aumenta il volume; ma la sua azione ha una durata limitata nel tempo. L'idrossiapatite di calcio è invece un prodotto che, oltre a riempire e ridare un po' di copertura ai tendini e alle vene, stimola la produzione di tessuto connettivo, con una durata superiore rispetto all'acido ialuronico. Metodi efficaci possono essere il laser, il peeling e la luce pulsata, sicuramente meno invasivi rispetto agli altri».

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD