Chirurgia fai da te: è allarme

di Alice Abbiadati 

Dopo il boom di trattamenti estetici low cost fai-da-te, la società Allergan ha stilato le 5 domande da porsi sull'importanza della qualità e della sicurezza alla base degli intervanti di chirurgia

Alice Abbiadati

Alice Abbiadati

Leggi tutti

Il web è ormai inondato da annunci tentatori, che offrono trattamenti estetici non invasivi fai-da-te. A dare l'allarme era stato proprio il network americano Fox News che, pochi mesi fa, aveva sottolineato la proccupante diffusione dei ritocchini "fatti in casa" acquistati online a prezzo stracciato, con rischi non solo estetici ma anche fortemente nocivi alla salute.

Dai filler per viso e labbra, fino alle terapie per ridurre il grasso in eccesso e aumentare il seno, i trattamenti low cost facilmente reperibili online sono tantissimi, e il rischio di shock sulle persone che ne fanno uso è sempre più allarmante.

«I trattamenti estetici home-made, realizzati cioè lontano da strutture specializzate e da mani inesperte, hanno un'altissima percentuale di rischio - spiega Alberto Massirone, presidente di Agorà-Amiest, che precisa - non solo si rischia di iniettare il contenuto della fiala nel punto sbagliato, ma, in generale, il business parallelo ha meno garanzie di sicurezza e qualità dei prodotti, che di rado sono certificati e controllati. Capita addirittura che i medici non riescano neanche a individuare immediatamente il tipo di sostanza che stanno cercando di rimuovere».

Ecco spiegata l'importanza di una buona informazione alla base della chirurcia estetica, che la società Allergan, specializzato nel settore sanitario e farmaceutico, sta promuovendo a livello europeo, attraverso la sua campagna istituzionale "È una questione di qualità ". 

5 le domande chiave della campagna, da tenere a mente nel momento in cui ci si vuole sottoporre a un intervento di chirurgia estetica:

Quali prodotti usa e perché? Quando si parla di qualità è importante conoscere e capire le differenze che possono esserci tra i prodotti e parlarne con il medico.

Questo prodotto è stato ampiamente testato e sperimentato? I prodotti utilizzati in medicina e chirurgia estetica devono essere supportati da studi scientifici e risultati comprovati. È quindi importante farsi domande sul profilo di sicurezza e sull'efficacia del prodotto.

È un'azienda di cui ci si può fidare e perché? Importante è informarsi sulla storia e sulla reputazione dell'azienda produttrice.

Quanto è diffuso l'uso di questo prodotto a livello mondiale? La fiducia nasce dalla conoscenza e dall'esperienza. Avere una buona informazione sull'uso del prodotto in tutto il mondo è fondamentale.

Quanto è soddisfatto dei risultati ottenuti? Per condividere con il medico le tue esigenze, spiega quali risultati desideri ottenere e chiedi la sua esperienza su altre pazienti e i risultati ottenuti: questo ti consentirà di scegliere il prodotto più idoneo a te.

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Mamma

    Calendari dell'avvento

    Pochi giorni e inizia il countdown al Natale! E non c'è Dicembre che si rispetti se non c'è un Calendario dell'Avvento: eccone alcuni bellissimi da comprare, anche all'ultimo secondo!

  • Casa

    A tavola tutti composti: almeno a Natale!

    Accademia Italiana del Galateo ha stilato 9 regole d’oro da seguire durante i pranzi e le cene di Natale, in collaborazione con Tenderly

  • Casa

    10 cose che non penseresti di trovare all'IKEA

    Non solo divani, armadi, cucine: IKEA è famosa per i mille accessori per la casa, eccone alcuni davvero particolari!

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD