Le incadescenti note di Vesuve by Rigaud

di Maria Maccari 

Jackie Kennedy amava profumare le stanze della Casa Bianca con le candele Rigaud. Essenze naturali e con una concentrazione superiore a una eau de toilette sono racchiuse nella nuova fragranza per l'ambiente firmata Rigaud, Vesuve

Maria Maccari

Maria Maccari

Beauty editorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

La creazione dei primi profumi in candela risale agli anni '60 quando Madame Rigaud realizza il desiderio di impreziosire le case dell'alta società parigina con note fragranti e raffinate. Le bougies Rigaud diventano autentici oggetti del desiderio tanto da conquistare personaggi come Liz Taylor, Frank Sinatra e Julie Andrews. La stessa Jacqueline Kennedy adorava profumare le sue stanze alla Casa Bianca con le note delle candele Rigaud. Oggi, tra gli appassionati estimatori, Lavinia Elkann dichiara di non poter fare a meno della bougie con il fiocchetto.

Oggi Vesuve è come un viaggio al centro della terra carico di note ardenti e incensate. Cannella e cumino ci conducono a esplorare un cuore di ambra che avanza inesorabile alla scoperta di un fondo incandescente di legno di cedro, vetiver e betulla.

La cera pregiata ideata con un autentico guizzo di genialità da Madam Rigaud è ancora ottenuta dalla medesima ricetta gelosamente custodita. Il motivo zebrato delle confezioni vive come inconfondibile segno di stile della Maison, guidata da Elisabeth Rigaud, discendente diretta del fondatore. Una storia densa di passione, raffinatezza e tradizione che va al di là di mode e tendenze.

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD