L'ultimo incubo degli uomini? Il seno

di A. Abbiadati e C. Da Col 

Il suo nome tecnico è ginecomastia, e sempre più uomini ricorrerebbero a interventi chirurgici per eliminare questa loro fonte di diasagio

A. Abbiadati e C. Da Col

A. Abbiadati e C. Da Col

ContributorsScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Dopo collo, calvizia, cerette e manicure, il seno sembrerebbe la (quasi) nuova preoccupazione del sesso maschile; secondo un recente studio condotto dall'Aicpe, Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica, è infatti emerso che sempre più uomini andrebbero dal chirurgo per eliminare il seno troppo abbondante, fonte di disagio a livello sociale.

Il nome di questo disturbo è ginecomastia, e interessa un numero crescente di persone, a partire dai 30 anni: in Italia nel 2011 gli interventi sono stati 1.523, pari al 4.45% del totale, con un incremento di circa il 20% rispetto al 2010. Una tendenza che non si registra solo nel nostro Paese, ma che vede protagonisti anche gli Stati Uniti, con 17.645 interventi nel 2011, e l'Inghilterra con un aumento del 7%.

«L'incremento del numero di interventi per correggere questo problema è causato in parte dalla maggiore attenzione che oggi gli uomini riservano all'estetica e che li porta dal chirurgo plastico per questioni che prima non avrebbero affrontato, ma anche da cattive abitudini come sovrappeso e vita sedentaria - afferma Gianluca Campiglio, componente del direttivo di Aicpe e socio Sicpre - Ci sono fattori esterni che alterano l'equilibrio ormonale, causando lo sviluppo anomalo delle mammelle. Si tratta di sostanze che si assumono in modo più o meno volontario; tra i principali "indiziati" ci sono antidepressivi o farmaci a base di digitale, cannabis, sostanze dopanti o integratori alimentari. Molti uomini utilizzano ormoni anabolizzanti per far crescere la massa muscolare, che sono la causa principale delle ginecomastie tra i 25 e i 40 anni. A questo si aggiungono gli estrogeni sintetici presenti nella catena alimentare, in particolare nella carne».

Ma bisogna prestare attenzione al tipo di ginecomastia in questione: ne esiste infatti una "vera", che consiste nell'ingrandimento patologico della ghiandola mammaria, causato appunto da uno squilibrio ormonale. C'è invece una ginecomastia "falsa", provocata da un eccesso di adipe portato dal sovrappeso. Infine, ne esiste una terza, piuttosto frequente, causata dalla somma dei due problemi. Per capirne la causa basta un'ecografica e, in tutti e tre i casi, la soluzione è chirurgica: «Per la ginecomastia "vera" l'intervento è piuttosto semplice e consiste nella riduzione della ghiandola mammaria - spiega Campiglio - Il post operatorio non è doloroso e in una settimana si può tornare alle normali attività. In caso invece di "falsa" ginecomastia, spesso la dieta non basta a eliminare il grasso proprio sui pettorali, e per questo si procede con una piccola lipoaspirazione. Per essere certi di affidarsi a buone mani anche per questo genere di interventi, conviene verificare che il chirurgo sia membro di una società come Aicpe o Sicpre, che hanno tra gli iscritti solo specialisti in chirurgia plastica e medici con specifiche competenze in materia».

Nonostante il grande aumento di casi in questi anni, non si tratta certo di una novità; la ginecomastia è conosciuta fin dagli albori della medicina, e anche Tutankhamon risultava esserne affetto. Nella maggior parte dei casi, l'aumento delle dimensioni della mammella maschile viene associato a sensazione di tensione o vero e proprio dolore, uniti al disagio psicologico che si avverte soprattutto nel momento di spogliarsi in palestra o al mare. E, anche se non in tutti i casi risolve il problema, un corretto stile di vita può comunque aiutare a limitare l'insorgenza del problema.

DA STYLE.IT

  • Cucina

    Aperitivo con i bambini

    Cibo semplice nel gusto e colorato nella veste. Per un happy hour versione junior!

  • Star

    Rocky Horror Show: uno spettacolo imperdibile

    Dopo dieci anni di assenza torna a teatro il celebre spettacolo di Richard O'Brian che riempirà i teatri di musica Milano e Forlì

  • Moda

    Festa del papà: le idee regalo

    Il 19 marzo è la festa per eccellenza del papà. Insieme a zeppole e dolci tipici di questo periodo, non possono mancare pensieri e regali più fashion. Ecco una selezione di proposte che soddisferanno i gusti di tutti i papà

  • Moda

    La scarpetta di Cenerentola creata dai grandi della moda

    Avete presente la scarpetta di cristallo che Cenerentola perde sulle scale prima che si faccia mezzanotte? Nove famosi stilisti l'hanno creata per celebrare l'uscita del nuovo film sul grande schermo

Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alla newsletter di Style.it
 

TAG CLOUD