La dieta acqua

27 giugno 2008 
<p>La dieta acqua</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Ormai è risaputo: per stare bene, allontanare gonfiori e cellulite e contare su una pelle splendida dobbiamo bere. E parecchio. Soprattutto adesso che fa caldo e il corpo ne richiede dosi massicce e costanti per compensare alle perdite dovute alla sudorazione. Per assicurarsi la dose giornaliera di acqua non serve far fuori mezza bottiglia per volta, è molto più semplice sorseggiare spesso durante la giornata. Il nostro organismo preferisce piccoli e costanti rifornimenti d'acqua piuttosto che grandi quantità ogni tanto. In questo modo si sollecita meno il rene e l'acqua può essere utilizzata meglio.

La dose ottimale in questa stagione sono due litri al giorno: la via più veloce per raggiungere questa quota sono le bevande in genere, ma pochi sanno che anche gli alimenti possono contribuire a idratare l'organismo perché tutti i cibi contengono una discreta quantità d'acqua nascosta: la frutta e la verdura, per esempio, ne sono costituite per circa il 90-95%, la pizza per 39% e i biscotti il 2,4%. Ma il contenuto di acqua degli alimenti cambia anche a seconda che gli alimenti vengano consumati crudi o cotti e si modifica notevolmente anche secondo il tipo di cottura scelto.

Quanti bicchieri d'acqua nasconde il tuo pranzo? E la tua cena? Scoprilo con la nostra dieta che, peraltro, essendo leggermente ipocalorica (1400 calorie circa) ti può aiutare anche a perdere qualche chiletto.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).