La dieta "vacanze al mare"

31 luglio 2008 
<p>La dieta "vacanze al mare"</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Rilassata al sole stile salamandra o iperattiva sui campi di beach volley? Qualunque sia il tuo modo di vivere la vacanza o passare i week end estivi, il dubbio resta: che cosa mangiare sotto il solleone per perdere ancora quei centimetri che occhieggiano sotto il pareo? E come comportarsi per godersi la libertà della vacanza senza arrivare a settembre con una taglia in più?

In estate, quando il caldo tende a togliere l'appetito e il corpo richiede cibi nutrienti e leggeri che diano energia senza impegnare troppo la digestione, i dubbi alimentari sono un classico: è meglio pranzare con un'insalatona completa, una piadina del bar o può bastare un gelato? In effetti, a seconda di come si gestisce la giornata, potrebbero andare bene tutte queste soluzioni.

Questa "dieta del mare" è anche un invito a consumare frutta e verdura che garantiscono all'organismo un pieno costante di vitamine, acqua e minerali necessari per sopperire all'intensa sudorazione che potrebbe causare crampi, cali di energia, sonnolenza, ma anche una pelle meno protetta e meno idratata. Per la cena via libera ai piatti di pasta e pesce, perfetti per le "tiratardi" che hanno bisogno un una buona dose di energia da smaltire by night. Se ti viene fame fuori orario opta per un frutto, uno yogurt bianco o un bicchiere di latte freddo.

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).