Gwen Stefani, addominali al top

19 novembre 2009 
<p>Gwen Stefani, addominali al top</p>
PHOTO - KIKAPRESS -

Alzi la mano chi non ha mai invidiato la pancia scolpita di Gwen Stefani. Come fa a tenerla così in forma, malgrado due gravidanze? Ce lo spiega Gunnar Peterson, personal trainer tra i più noti a Hollywood e dintorni.
«Concentratevi sull'allenamento cardio che permette di mettere alla prova tutti i muscoli del corpo e bruciare più calorie in meno tempo, e sui pesi, per dare più tono», ha affermato il trainer alla rivista Fitness Magazine. «Gwen parte dal concetto che il corpo va allenato nelle sue singole parti, per mantenerlo in forma meglio e il più a lungo possibile».

La cantante normalmente si allena per cinque giorni a settimana, con una scheda workout davvero facile da seguire e replicare. Questo tipo di allenamento, che prevede resistenza e cardio è focalizzato sul potenziamento dei muscoli addominali (quindi è l'ideale come allenamento post-parto) e dura in totale 21 minuti:

Allenamento di resistenza (da effettuare per tre giorni alternati):
- Riscaldamento (due minuti): step e marcia sul posto

- Estensioni su una gamba: stese a pancia in su, portare il ginocchio destro piegato verso il petto. Tenere la testa sollevata, la mano destra sulla caviglia della gamba piegata, stendere e sollevare di 45 gradi la gamba sinistra.
Eseguire 20 ripetizioni, continuando ad alternare le gambe

- Sollevamento gambe: stese a pancia in su, unire le gambe e sollevarle insieme. Tenere la testa sollevata e le braccia appoggiate per terra lungo il corpo. Assicurarsi che la schiena resti appoggiata sul pavimento. Abbassare lentamente le gambe contando fino a 3, poi rialzarle.
Eseguire 10 ripetizioni

- Rotazioni del busto: sedere con le gambe leggermente divaricate e all'altezza delle spalle. Ruotare il busto verso destra contando fino a tre, toccando i piedi con la punta delle dita. Tornare al centro e ripetere verso sinistra.
Eseguire 3 ripetizioni per parte

- Estensioni su due gambe: stese a pancia in su, ginocchia al petto. Stendere le gambe verso l'alto, sollevandole di 45 gradi e riportarle verso il petto abbracciandole con le braccia. Tenere ferme le ginocchia e sollevare la testa.
Eseguire 5 ripetizioni lente e 5 veloci

Terminare l'allenamento con salti con la corda o marcia sul posto, per due minuti

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).