La dieta del salmone per dimagrire

12 settembre 2008 
<p>La dieta del salmone per dimagrire</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Per chi vive in perenne conflitto con la lampo dei jeans, un luogo comune difficile a morire è che la maggior parte dei cibi golosi facciano ingrassare. Nella lista degli alimenti  peccaminosi c'è il salmone che, fresco o affumicato, si trova sempre nella lista del menù di un buon ristorante e in ogni buffet/festa che si rispetti. Dagli antipasti ai primi piatti, ma anche come secondo, trova sempre la sua schiera di estimatori perché è indiscutibilmente "tres chic".

Ma è vero che è così grasso e calorico? E che va evitato per conservare la linea? Tutto falso. Ma c'è di più: il salmone non solo non fa ingrassare, ma rende anche più bella la pelle grazie alla ricchezza di acidi grassi Omega 3. Ne è un convinto sostenitore il famoso dermatologo australiano, Nicholas Perricone, che ha da tempo messo a punto una dieta d'urto che promette di ritardare la comparsa delle rughe, e di riparare buona parte dei danni già fatti. Il suo regime, però, è piuttosto drastico perché di fatto prevede giorni a giorni a base di salmone. A colazione, pranzo e cena! Anche se gli effetti sulla pelle sono certamente sorprendenti, in realtà si tratta di un'alimentazione piuttosto squilibrata.

Per avere gli stessi benefici senza mettere a repentaglio la salute è sufficiente prevedere una porzione di salmone al giorno per una settimana e mantenere poi l'abitudine di mangiare pesce una volta ogni due, tre giorni. Magari variando. Come fonti preziose di omega 3 vanno bene anche sgombri, acciughe e tonno. Ecco 7 giorni di dieta da 1200-1300 calorie per perdere una taglia e ...salvarsi la pelle!

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).