Frutta secca? E' benessere

22 dicembre 2009 
di C.L.
<p>Frutta secca? E' benessere</p>
PHOTO COURTESY NUCIS

Molta energia, tante vitamine minerali, niente colesterolo, alti
livelli di Omega 3, effetti benefici sul rischio di malattie
cardiovascolari. Queste e molte altre sono le proprietà della frutta
secca, dimostrate da autorevoli studi scientifici e diffuse da una
campagna informativa firmata Nucis Italia, l'associazione di aziende italiane che producono e commercializzano frutta secca.

Le nocciole aumentano il livello di colesterolo Hdl, quello buono; le
mandorle non alterano la glicemia nei pazienti diabetici e
diminuiscono il rischio cardio vascolare; le noci sono ricche di acidi
grassi Omega 3 e Omega 6, di minerali e vitamina E, un potente
antiossidante. La frutta secca non è solo un concentrato di bontà, è
anche una miniera di proteine, fibre, acidi grassi insaturi, minerali
e vitamine.

Per il secondo anno consecutivo, Nucis Italia ha firmato una campagna
informativa rivolta ai medici di base e nutrizionisti per favorirne
quanto più possibile il consumo quotidiano.

«La frutta secca rappresenta un'alternativa alimentare ideale per
rispondere alle esigenze di un'alimentazione gustosa, sana e veloce. -
spiega Evelina Flachi, nutrizionista, specialista in Scienza
dell'alimentazione e giornalista.- Ottima se consumata da sola, si
inserisce perfettamente anche all'interno di ricette».

Il consumo si può adattare ai diversi momenti della giornata (la
frutta disidratata offre il massimo delle sue potenzialità al mattino,
quella a guscio è indicata nei momenti intermedi) e può essere
regolato in base al livello di attività fisica: per chi non ne fa
meglio consumare frutta secca a colazione; per chi ne fa va bene come
merenda.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).