Spegni la luce, spegni la fame

26 ottobre 2010 
<p>Spegni la luce, spegni la fame</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Il buio giova alla linea. Sì, perché trovarsi in ambienti illuminati anche di notte può favorire la voglia di fare spuntini fuori programma e mangiare nelle ore deputate al riposo - quelle in cui il metabolismo è più lento e minore diventa la possibilità di smaltire quello che si assimila - si paga caro in termini di peso. È quanto sostengono ricercatori dell'Ohio State University, a seguito di uno studio condotto su cavie da laboratorio e pubblicato sulla rivista Procedings of the National Academy of Sciences.

Per giungere a scoprire il nesso tra l'esposizione alla luce durante la notte e la possibilità di prendere peso, i ricercatori hanno fatto il seguente esperimento. Per otto settimane, hanno esposto un gruppo di topolini a un normale ciclo di alternanza luce-buio (16 ore di luce e 9 di buio) e un altro, invece, a un ciclo continuo di luce (16 ore di luce normale e 8 di illuminazione fioca). E questo è stato il risultato: il secondo gruppo di cavie è aumentato di peso del 50%.

Commenta la dottoressa Laura Fonken, autrice della ricerca: «Alcune ricerche hanno mostrato una correlazione fra il lavoro a turni e l'obesità. Il nostro studio ci pare rilevante per spiegare la coincidenza fra una maggiore esposizione alla luce di notte e l'insorgere di disturbi metabolici nell'uomo. E per iniziare ad affrontare il rapporto fra disordini alimentari notturni e obesità».

VEDI ANCHE: COME FARE LO SPUNTINO DI MEZZANOTTE >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).