Prendi il ritmo con il Get Rhytm

27 ottobre 2010 
<p>Prendi il ritmo con il Get Rhytm</p>

Quante volte abbiamo sentito dire: «Mi piacerebbe fare un corso di danza ma non ho il minimo senso del ritmo!». Ebbene direttamente da Istambul sbarca in Italia un nuovo corso di danza dall'emblematico nome: Get Rhythm, che letteralmente significa "prendi il ritmo". Neslihan Yilmazel, ballerina professionista e tamburista, è l' ideatrice di questo format e lo insegna nei  fitness club GetFit. «Questa disciplina - racconta  Neslihan - si prefigge lo scopo di insegnare in pochi mesi a tutti, senza esclusione (e cioè anche ai più scoordinati), a muoversi a tempo di musica. Esercizi aerobici si fondono al suono del bendir, il tamburo tipico turco. Ritmi e movimenti esplosivi si trasformano in pura energia, liberando corpo e mente da tensioni e stress».

Il ritmo della vita
Se ci si ferma a riflettere, gran parte della nostra vita è scandita dal ritmo; basta pensare al ritmo respiratorio, a quello cardiaco, al ritmo con cui camminiamo o corriamo. Nelle danze orientali, di cui questa disciplina fa parte, imparare a muoversi con ritmo significa anche percepire il ritmo della vita e cioè i propri ritmi naturali. Sicuramente ascoltare il ritmo musicale e trasmetterlo al nostro corpo, facendolo percepire a tutti i nostri muscoli non è cosa così ovvia. Quante volte in palestra, infatti, vediamo persone non coordinate nei movimenti durante un allenamento di step o anche semplicemente nel ripetere il sollevamento di un peso.  Ma concentrandosi, e con l'aiuto di speciali tamburi, è facile imparare a sentirlo e a riprodurlo negli esercizi di ginnastica. Attraverso questo divertente corso di ginnastica si cerca di ricercare il benessere del corpo e della mente unendo il piacere del suonare intrecciato all'attività fisica.

Il bendir
Il tamburo turco bendir si può considerare come lo strumento a percussione più importante e più diffuso in tutta la musica turca. E' un tamburo a cornice, con una sola membrana, del diametro di almeno 40 centimetri. All'interno della cornice in legno sono montati dei piccoli anelli che sfiorano la pelle durante l'esecuzione della musica oltre che a due aste in legno che si incrociano. La mano che si utilizza per scrivere (e cioè quella che usiamo di più) è quella preposta a battere il tamburo mentre con l'altra si tiene il tamburo. E' possibile effettuare diversi tipi di impugnatura dello strumento:

- Si può tenere, con una mano, una delle aste dietro e con l'altra si suona
- Si può impugnare, sempre solo con una mano dal dietro, dove si forma la croce delle due aste

Con tutte e due le mani si tiene il tamburello facendo dei piccoli movimenti avanti e indietro per far sentire il suo delle catene di anelli.

 

SCOPRI COME SI SVOLGE UNA LEZIONE DI GET RHYTM >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).