Italiani, poco sportivi

29 ottobre 2010 
<p>Italiani, poco sportivi</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La voglia di rilassarsi vince su quella di allenarsi. Stando a una ricerca svolta dall'Istituto Superiore di Sanità sono davvero pochi gli italiani che fanno attività fisica: solo il 33% della popolazione.

A tenersi maggiormente in movimento sono le persone che svolgono un lavoro pesante, oppure coloro che per cinque volte alla settimana dedicano mezzora a esercizi moderati. O, anche, le persone che tre giorni su sette si allenano in maniera intensa, ma per soli venti minuti. Poi ci sono le persone "parzialmente attive", che rappresentano il 36,8% della popolazione italiana: fanno sì attività fisica nel tempo libero, ma in misura del tutto scarsa o inadeguata.

Infine c'è il popolo dei pantofolai. Secondo i dati raccolti, conduce una vita completamente sedentaria un italiano su tre. E qui subentra un ulteriore dato amaro: il tasso dei pigri è in aumento. Se nel 2007 era del 27,5%, nel 2008 è arrivato al 29,5%.  Quali sarebbero le persone più portate a stare in panciolle? Quelle che hanno una certa età, le donne (il 32% contro il 28% degli uomini), le persone con un minor grado di istruzione e quelle gravate da problemi economici.

Infine qualche indicazione geografica: i più pigri sono concentrati al sud, soprattutto in Basilicata, mentre gli abitanti di Bolzano detengono il primato dei più attenti a tenersi in forma: addirittura, fanno più sport di quanto ne sia raccomandato.

 

GUARDA ANCHE I CONSIGLI "PIGRI MA IN FORMA" PER FARE FITNESS IN OGNI MOMENTO DELLA GIORNATA >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).