Sbiancare i denti è un rischio

08 novembre 2010 
<p>Sbiancare i denti è un rischio</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Attenzione ai trattamenti fai-da-te per sbiancare i denti a base di bicarbonato, cenere e perossido d'idrogeno perché si rischia di danneggiare in maniera permanente smalto e gengive.

Il grido d'allarme arriva dai dentisti inglesi, preoccupati dal numero sempre crescente di siti online sui quali compaiono post, scritti perlopiù da ragazzine, che consigliano di lavare i denti con sapone, sale, bicarbonato e persino acqua ossigenata per sbiancarli in maniera facile, veloce e, soprattutto, economica.

Rimedi casalinghi che, però, otterrebbero l'esito diametralmente opposto, perché andrebbero ad intaccare lo smalto dei denti, facendoli diventare più scuri. Se le sbiancature eseguite dai dentisti hanno costi elevati (dai 600 ai 1.500 euro a seconda che il trattamento sia con le mascherine o con il laser), l'alternativa più abbordabile sono i gel sbiancanti venduti in farmacia, anche se la loro efficacia resta tutta da dimostrare.

Un avvertimento condiviso anche dal dottor Stuart Johnston della "British Dental Association" (http://www.bda.org/) che mette in guardia dalle "soluzioni fai-da-te".

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
alberta 70 mesi fa

io ho eseguito lo sbiancamento dei denti nel centro estetico di Milano lifesynthesis mi sono trovata bene e il costo non è proibitivo. visitate il sito http://www.lifesynthesis.it

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).