Take That in difesa dell'udito

19 novembre 2010 
di C.L.
<p>Take That in difesa dell'udito</p>

Anche i Take That, dopo Jude Law, Elle Macpherson, Annie Lennox, Sting e Peter Gabriel, supportano l'iniziativa Hear the World, lanciata dal produttore di apparecchi acustici Phonak per richiamare l'attenzione sull'importanza della cura del proprio udito.

Un problema, quello della perdita dell'udito, che non conosce confini: ne soffrono 800 milioni di persone in tutto il mondo. Gli esperti prevedono che saranno 1,1 miliardi nel 2015. Tra l'altro non sempre chi soffre di questo disturbo decide con tempestività di consultare uno specialista. Nel Regno Unito, ad esempio, si aspettano, in media, addirittura 15 anni. E questo ritardo influisce negativamente sul benessere sociale, emotivo e psichico del singolo.

Alle circa quaranta celebrità che hanno deciso di supportare la campagna Hear the World, si sono appena aggiunti i componenti del gruppo dei Take That, nella formazione originale da poco riunita con il ritorno di Robbie Williams. Come gli altri noti ambasciatori sono stati ritratti dal musicista e fotografo Bryan Adams con una mano dietro l'orecchio.

«L'udito è qualcosa su cui facciamo affidamento ogni giorno, ancor più essendo musicisti - dice Robbie Williams a nome della band -. Siamo davvero fieri di poter dare il nostro apporto a questa campagna».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).