Calcio, afghane vs Nato

21 novembre 2010 
di C.L.
<p>Calcio, afghane vs Nato</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

E' finita uno a zero per le calciatrici afghane l'amichevole che si è disputata il 29 ottobre scorso a Kabul e che ha visto scendere in campo, contro le giocatrici della nazionale, la squadra femminile della Nato. Un incontro particolarmente significativo se si pensa che in Afghanistan era vietato praticare sport mentre i talebani erano al potere. La punizione, per chi infrangeva la legge, poteva arrivare alla condanna a morte.

I preparativi, per motivi di sicurezza, sono stati fatti in segreto e anche la notizia è stata diffusa solo a incontro avvenuto.

Ad organizzare l'evento ci ha pensato Hummel, marchio danese produttore di sneakers e abbigliamento sportivo, che nel giugno del 2010 aveva stipulato un contratto di sponsor con le nazionali di calcio maschile e femminile dell'Afghanistan. Questo rapporto si è poi trasformato in una più ampia collaborazione e grazie allo stretto contatto con la Federazione calcistica afghana e con la Nato, ha permesso di organizzare l'incontro.

L'intento era di promuovere il calcio afghano come simbolo di unità e di gioia, di mostrare al mondo le evoluzioni vissute da questo paese negli ultimi dieci anni e anche il ruolo che la Nato ha svolto nel facilitare questo cambiamento.

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).