Aglio contro il raffreddore

22 novembre 2010 
di C.L.
<p>Aglio contro il raffreddore</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Basta con le pastiglie e gli sciroppi. I raffreddori ora si curano con aglio e meditazione. E' quanto risulta da un sondaggio che il portale Cure-Naturali.it ha condotto su un campione di mille persone, indagando sulle modalità di cure prescelte in caso di mal di gola, raffreddore e altre malattie da raffreddamento.

Ecco i dati: quasi il 42 per cento degli intervistati dichiara di utilizzare rimedi naturali e discipline non convenzionali, oltre il 31 per cento ricorre alle tradizionali medicine, mentre il 20,16 per cento segue entrambe le strade.

L'aglio è il prediletto tra i rimedi officinali: 3 intervistati su 10 ammettono di utilizzare questa pianta, nota per le sue proprietà antibatteriche e antinfettive, quando un raffreddore è in agguato. D'altra parte l'aglio è davvero prezioso in vista dell'inverno: protegge il cuore e aumenta le difese immunitarie. Seguono, nella classifica delle preferenze, propoli, agrumi e argilla.

Ma chi teme o deve contrastare un raffreddore ricorre anche a discipline come la meditazione (65,25 per cento), l'idroterapia (25,42 per cento) e la moxibustione (7,62 per cento), per bilanciare e favorire l'armonia dell'organismo e aumentare la capacità di concentrazione. La tecnica di meditazione più praticata è quella buddista.

Altri due dati interessanti: le informazioni su novità e prodotti circolano soprattutto tramite Internet (85,40 per cento dei casi) e sono gli uomini più che le donne a scegliere cure alternative (72 per cento).

«La gente ha capito che la prevenzione è la punta di diamante della salute e che farmaci di sintesi presentano un alto numero di controindicazioni. Ciò che sta accadendo è un ritorno intelligente alla natura.  - commenta Valerio Sanfo, presidente della Condib, Coordinamento nazionale delle discipline bio-naturali -. Non esiste più la contraddizione tra medicina ufficiale biomedicina, medicina non convenzionale e discipline naturali; gli ultimi sviluppi sono rivolti verso una medicina olistica, all'interno della quale, finalmente, tutti gli operatori del benessere collaborano».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI

INTERESSANTI IN RETE

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).