Acquakombat: pugni e calci in piscina

25 novembre 2010 
<p>Acquakombat: pugni e calci in piscina</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Ci si può allenare a suon di pugni e calci anche in piscina, con la neonata  disciplina Acquakombat. Si tratta di un programma fitness che  prende spunto dalle  metodologie della kick boxing e delle arti marziali. Attraverso esercizi divertenti e dinamici, ci si allena in gruppo con l'acqua fino al petto.  Non  vi è lo scontro con l'avversario, ma il vero nemico è l'acqua con la sua  resistenza. E' un ottimo addestramento per scaricare le tensioni.

Lo scopo
«Più che fornire strumenti di autodifesa - spiega Valentina Visconti, master trainer per Nike Italia e fitness manager per Fiteducation - l'acquakombat ha come obiettivo quello di modellare la silhouette proponendo un lavoro in piscina molto allenante e dinamico. Il programma prevede una serie di esercizi combinati in modo efficace e divertente che permettono di migliorare le funzioni cardiocircolatorie, la  resistenza muscolare, la coordinazione e la flessibilità articolare. E'una attività unica che si allontana molto dal tradizionale lavoro della "water gym" proprio perché si sperimentano sott'acqua i gesti tipici delle tecniche di difesa personale  come appunto sferrare i diversi colpi».

La lezione tipo
Ritmo serrato per ben 45 minuti. La regola è non fermarsi mai! A suon di musica si lavora a corpo libero o con l'ausilio di piccoli attrezzi quali guantini da impugnare e cavigliere per aumentare il carico di lavoro.  conseguenza il livello di difficoltà degli esercizi. «La posizione di partenza - specifica Silvia Lagorio, personal trainer nei villaggi fitness Virgine Active -  è con piedi paralleli e gambe leggermente flesse. Importante è tenere sempre gli addominali contratti, il busto leggermente in avanti proprio come nella boxe e sferrare tutti i colpi sotto l'acqua. Gomiti piegati e mani  chiuse a pugno. È consigliabile indossare delle scarpetta antiscivolo poiché proteggono dalle infezioni ma soprattutto rendono stabile l'appoggio con la vasca».

Questa attività è raccomandata per raggiungere dei buoni risultati 2 volte alla settimana. E' adatta a proprio a tutti, giovani e meno giovani! In base al livello della classe l'insegnate modellerà il livello di intensità della lezione. E' un allenamento sicuro ed efficace che  migliora, se effettuato con costanza, la qualità della vita. Le calorie consumate possono oscillare dalle 300 alle 500 a lezione.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
veronica 71 mesi fa

e a milano?

antonio 72 mesi fa

dove posso frequentare un corso d'istruttore in sardegna ? grazie

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).