Trovata la "dieta perfetta"

31 dicembre 2010 
<p>Trovata la "dieta perfetta"</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Mangiare fino alla sazietà senza il rischio di ingrassare: sì, è possibile. Perché secondo lo studio "Diogenes" - una ricerca che è durata cinque anni e che adesso è stata pubblicata sul New England Journal of  Medicine - per stare in forma basta attenersi ad alcune scelte generali. Sì a proteine, verdure, frutta e cereali integrali. No a grassi e a zuccheri. Stop. Ad elencare i pilastri di quella che è stata definita la "dieta perfetta" (perché per funzionare non richiede grossi sacrifici) sono stati gli esperti dell'Università di Copenaghen (Danimarca) e quelli di altri otto paesi europei.

Gli esperti hanno valutato gli effetti di vari tipi di alimentazione su un target molto vasto: circa 700 famiglie europee, tutte tendenzialmente in sovrappeso. In particolare, gli studiosi hanno fatto seguire ai diversi partecipanti - divisi in cinque gruppi - differenti tipi di dieta (ma comunque sempre a basso contenuto di grassi). Il risultato? Ad aver perso più peso sono state le persone che hanno assunto una maggiore quantità di proteine.

Perciò via libera a carni magre, pesce, legumi e derivati light del latte. Ma non solo. Gli studiosi ricordano,  sempre grazie a quanto appurato nella loro ricerca, che per mantenersi in forma è utile mangiare anche molte verdure, preferibilmente crude (e non cotte) e frutta, tranne quella più zuccherina e calorica (come banane, kiwi e uva). Peraltro i cibi contenenti proteine e le verdure giovano alla silhouette anche per un'altra ragione, assolutamente pratica: saziano prima e di più rispetto ad altre pietanze,perciò tengono alla larga dalla voglia (o tentazione) di mangiare altri piatti o piluccare ulteriori e pericolose prelibatezze.

E i carboidrati? Non serve bandirli del tutto in nome della linea: secondo gli studiosi, pane e pasta possono albergare tranquillamente sulle nostre tavole, purché nella loro versione a base di farina integrale. Un "divieto" che rimane, invece, è quello per i dolci: purtroppo zuccheri e linea non vanno d'accordo e quindi sul fronte dessert bisogna fare molta ma molta attenzione al tasto "quantità". E fermarsi molto prima di sentirsi "sazi".

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).