Via lo stress con i piaceri

06 dicembre 2010 
<p>Via lo stress con i piaceri</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Una cena gustosa, una serata piccante e addio stress. L'ultima conferma sull'impatto positivo che cibo ed eros hanno sul nostro organismo arriva dai ricercatori dell'Università di Cincinnati (Usa). Secondo gli esperti, coccolarsi con pietanze prelibate e avere una piacevole attività sessuale sono due veri e propri toccasana a livello fisiologico, perché rappresentano "attività" che abbassano i livelli degli ormoni dello stress. I ricercatori statunitensi - guidati dagli esperti Yvonne Ulrich-Lai e Giacomo Herman - hanno anche appurato quanto dura l'effetto benefico di una cena ghiotta o di una parentesi hot sul nostro cervello: 7 giorni.

Per arrivare a tutti questi risultati, gli esperti - il cui studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica "PNAS" - hanno condotto un esperimento di due settimane su alcune cavie da laboratorio. Gli studiosi hanno sottoposto i topolini a diversi tipi di stress ambientale e li hanno alimentati in maniera diversa, con l'obiettivo di verificarne, appunto, le relative risposte fisiologiche e comportamentali.

E questi sono stati i dati emersi. I topolini che hanno assunto soluzioni dolcificate (con zucchero o saccarina) hanno mostrato una frequenza cardiaca più bassa e un livello degli ormoni dello stress ridotto. Inoltre queste cavie, collocate successivamente in ambienti nuovi, sono apparse anche più propense a esplorare luoghi sconosciuti e a interagire con altri ratti. Reazioni analogamente positive si sono verificate anche per quelle cavie che sono state poste accanto a topolini sessualmente reattivi.

Perciò cibo "zuccherino" ed eros possono giovare al benessere psico-fisico. Ma attenzione a sperare che il consiglio finale sia fare incetta di dolci. Oltre che chiaramente sconsigliabile per motivi legati alla linea (e non solo), la ragione - che il dottor Ulrich-Lai tende a precisare - è che per contrastare lo stress è sì di aiuto mangiare qualcosa di gustoso (e preferibilmente dolce), ma non serve "eccedere". «Anche piccole quantità di alimenti per noi piacevoli - afferma lo studioso -possono ridurre gli effetti dello stress».

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).