Fumo? Se sei intelligente lo eviti!

17 marzo 2010 
<p>Fumo? Se sei intelligente lo eviti!</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Chi fuma è meno intelligente. Lo afferma uno studio condotto da Mark Weiser del Sheba Medical Center di Tel Hashomer in Israele e pubblicato su "Addiction", rivista scientifica che si occupa di dipendenze. Le sigarette non solo nuociono alla salute, ma sarebbero anche la spia di un quoziente intellettivo più basso.

I ricercatori hanno realizzato un'indagine su un campione di oltre 20mila reclute di 18 anni dell'esercito israeliano. Il 58% degli intervistati già era dedito al fumo prima di arruolarsi. Tutti sono stati sottoposti a test intellettivi al fine di misurare il QI (Quoziente di Intelligenza).

L'indagine ha evidenziato che in media chi non fuma ha un QI di 101, mentre i fumatori hanno mediamente un QI di 98. E più si fuma, peggio è. Chi infatti arriva a consumare un pacchetto di sigarette, scende vertiginosamente ad un quoziente pari a 90.

Il dato, è stato dimostrato, non è influenzato dalla diversa provenienza socio-economica degli intervistati. Sottoponendo lo stesso test ai fratelli non fumatori, è infatti emerso che comunque chi fuma ha un QI più basso.

Ma non sarebbe la nicotina la responsabile del deficit. Il problema, secondo gli studiosi, sarebbe a monte. I meno intelligenti hanno più possibilità di cedere al vizio del fumo.

Tags:
Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Alfredo 79 mesi fa

...purtroppo non mi è concesso di scrivere tutto il messaggio, probabilmente per questione di spazi. A chiunque decide di smettere, gli dico che all'inizio farà il matto per trovare qualsiasi scusa per riprendere a fumare. Se succede pazienza ma quella non sarà l'ultima sigaretta, ma la prima, l'ultima l'ha già fumata. La sofferenza man mano andrà a diminuire fino a scomparire e invece dopo solo due giorni senza fumo ti sentirai rinascere a nuova vita. Provare non costa nulla. Sono con te. http://www.guidaconsumatore.com/psicologia/smettere_fumare.html/comment-page-1#comment-1117

Alfredo 79 mesi fa

Un affettuoso saluto a tutti, in particolare a chi fuma. Nessuno più di me può capire un fumatore. Ho fumato per 37 anni senza mai smettere un solo giorno. Se decidete che è giunto il momento di fumare l’ultima sigaretta, pensateci intensamente per dieci giorni fumando tranquillamente e pensate che quella sia l’ultima e gustatevela. In questi 10 giorni, la mattina prima di accendervi la prima sigaretta, anche se non credete in Dio, rivolgetevi a Lui, pregatelo, supplicatelo di aiutarvi, piangete, disperatevi, cercate di stare soli il più possibile, nessuno vi potrà aiutare, perché si sta avvicinando il giorno in cui avete deciso di fumarvi l’ultima sigaretta, deve essere prima di coricarvi, poco prima di andare a dormire, fumatevela con calma, con piacere ma anche con disprezzo. Adesso andate a dormire, pensando che Gesù e la Madonna vi aiuteranno. Al mattino, andate davanti allo specchio in bagno. Chiudetevi in voi. Non fatevi vedere da nessuno. Vi sembrerà di esplodere. Farete cose e

iso 79 mesi fa

io vorrei tanto smettere ma mi sembra cosi difficele ce qualcuno che mi riesce a dare una mano,grazie.

carlo aramini 81 mesi fa

Mi si è incarnita l'unghia dell'alluce del piede destro, mi sono graffiato la guancia sinistra facendomi la barba e mi è morto il gatto. Domani mi ricovero alla neuro, mi sono davvero preoccupato per il mio incipiente stato di "cretinismo acuto", naturalmente indotto dalle 7 sigarette che, ahime, spargono morte tutto intorno alla mia infausta, tossica e deprecabile persona! Mi sorge però un dubbio : io fumo,dicono che ho un vizio. Ma chi non fuma, di vizi ne ha due : quello di non fumare e quello, ben più grave, di ghettizzare e rompere le sacrosante scatole, NUNC ET SEMPER, a chi fuma!

Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).