Hamburger, patatine e clima

25 marzo 2010 
<p>Hamburger, patatine e clima</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Gas di scarico, bombolette spray e adesso anche il cibo da fast food è causa del peggioramento del clima del pianeta. Lo ha stabilito una ricerca condotta all'Università del Minnesota, giunta alla conclusione che la cottura di cibi grassi e di particolari oli sprigiona nell'atmosfera una gran quantità di emissioni nocive, dannose anche per la salute.

L'analisi, presentata al Convegno nazionale dell'American Chemical Society, ha dimostrato che una tonnellata di carne da hamburger emette all'incirca 25 kg di anidride carbonica, lo stesso peso di pizza ai peperoni emette un chilo di emissioni e 500 kg di pollo cotto con l'olio di arachidi ne crea più di 45 kg. La cottura dei cibi durante la sperimentazione è avvenuta con strumenti "classici", forno, piastra, brace.

«Abbiamo dimostrato che non solo le emissioni influenzano la qualità dell'aria, ma contengono anche sistanze chimiche che sono noti agenti cancerogeni», è stata l'affermazione di Deborah Gross, ricercatrice universitaria.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).