Cibo in abbondanza

26 marzo 2010 
<p>Cibo in abbondanza</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Due ricercatori, i fratelli Brian e Craig Wasink, rispettivamente docente di marketing e economia applicata alla Cornell University e di teologia alla Virginian Wesleyan College di Norfolk, hanno analizzato 52 dipinti mettendo in luce come in circa mille anni i cibi, rispetto a quelli presenti sulla tavola di Gesù raffigurata nel dipinto di Leonardo, siano aumentati del 69,2 per cento.

Tra le novità la carne, di maiale e agnello, mai citate nelle scritture, che parlano prevalentemente di pane e vino. Nel corso dei secoli, l'aumento delle porzioni nei piatti dei dodici apostoli, viene così interpretato come specchio di una società sempre più abituata a mangiare in abbondanza, con il conseguente aumento di peso pro-capite, nonché dell'obesità . Infatti la notizia è stata pubblicata sulla rivista scientifica Journal of Obesity.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).