Junk food e dipendenza

29 marzo 2010 
<p>Junk food e dipendenza</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La ricerca è stata effettuata negli Stati Uniti, pubblicata sulla rivista Nature Neuroscience e testimonia che la dipendenza dal cosiddetto junk food (cibi dannosi per la salute perché ricchi di grassi e zuccheri) è del tutto paragonabile a quella da droga, alcol e sigarette.

I comportamenti e i meccanismi cerebrali che si attivano sono identici, secondo i ricercatori Paul Johnson e Paul kenny, dell'Istituto Scripps di Jupiter, in Florida. In pratica ad alcuni ratti sono stati somministrati cibi molto calorici come bacon, salsicce e dolci, oltre a quelli più sani.

Gli animali hanno subito iniziato a prendere peso e la sensibilità alla ricompensa è precipitata, proprio come in chi è soggetto all'uso di droghe. Il ritorno alla normalità non è stato semplice e soprattutto ha dimostrato che i ratti obesi erano diventati perfino capaci di sopportare il  dolore fisico pur di continuare ad assumere cibi ipercalorici.

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).