Relax negli Alberghi delle donne

20 aprile 2010 
di C.L.
<p>Relax negli Alberghi delle donne</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Qualsiasi sia il motivo di un viaggio, lavoro o piacere, quando si deve soggiornare in un hotel si cerca un luogo in cui stare bene. Il singolo dettaglio, in questa ricerca, assume il suo peso. E le valutazioni cambiano, anche a seconda del sesso. Alcune imprenditrici hanno pensato a una clientela esclusivamente femminile quando hanno creato gli Alberghi delle Donne.

Nel 2007 ne esistevano otto, tutti concentrati sulla Riviera Romagnola, tra Cattolica a Gabicce Mare. Oggi si stanno diffondendo sempre più e si assomigliano nell'offerta tutta coniugata in rosa.

Il benessere, in queste strutture, comincia nei centri beauty & wellness e finisce in camera.

Nei centri benessere vengono proposti trattamenti viso e corpo e cure estetiche. C'è una piscina esterna in cui si può partecipare a lezioni di acquagym. Quando il meteo fa i capricci, ci si può rifugiare nell'idromassaggio, nella sauna o nel bagno turco. Per chi vuole divagare e imparare, poi, sono previste lezioni di trucco gratuite oppure di yoga.

Il relax, volendo, continua in camera con servizi esclusivi. Si può fare un bagno con sali drenanti e bagnoschiuma rilassante; una volta finito ci si può avvolgere in un morbido accappatoio in spugna di cotone (accostato a ciabattine "logate") e sfogliare riviste femminili. Per la messa in piega si può fare affidamento su un phon con diffusore e piastra per capelli. Quindi si può passare al make  up con una linea di prodotti per la manicure, la detersione del viso e le operazioni di trucco che si trova nel courtesy service. Per finire ci si può preparare una tisana: il bollitore, sul tavolo, non manca.

Per informazioni: www.alberghidelledonne.com

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).