I cibi? Colorati, freschi e compatti

19 luglio 2010 
<p>I cibi? Colorati, freschi e compatti</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

Caldo, cambio di abitudini e di ritmi di vita producono spesso come risultato quello di assumere abitudini alimentari che, a lungo andare, intaccano il benessere psico-fisico

E' quanto emerge da uno studio condotto dal Mauri Lab, un laboratorio/osservatorio internazionale sulle nuove tendenze e stili di vita che si affermano nell'ambito della cucina di casa e nella preparazione dei cibi. E' stato chiesto a 100 tra nutrizionisti, psicologi e dietologi come cambiano le abitudini alimentari durante il periodo estivo e come influenzano il nostro corpo e la nostra psiche. Dallo studio è emerso che il 61 per cento degli intervistati sostiene che il caldo costringe a mangiare meno, effetto estremizzato da alcuni che addirittura saltano i pasti e mettono al bando gli alimenti più nutrienti perché ritenuti troppo pesanti.

Il rischio, sempre secondo gli esperti, è quello di incorrere in diverse problematiche come cali di pressione, affaticamento e spossatezza, sbalzi di umore e anche un inimmaginabile aumento di peso. Cosa mangiare allora in estate? Il gruppo di esperti è concorde nel consigliare alimenti freddi sicuramente, nutrienti e rinfrescanti, meglio se presentati in composizioni colorate e da consumare stando seduti a tavola, in famiglia o con gli amici.

«Diventa invece un'abitudine saltare i pasti e mangiare nelle ore più disparate, sfasando così i ritmi alimentari e l'apporto calorico giornaliero, quando in realtà si dovrebbe sempre controbilanciare il cibo al dispendio energetico», afferma il prof. Michele Carruba dell'Università degli Studi di Milano.

«In vacanza molta gente erroneamente cerca di ridurre la fatica a zero, quindi mangia in modo discontinuo - ha dichiarato la psicologa Anzil Robertini. Ma la cucina, invece, dovrebbe aiutare a vivere meglio e a creare un clima piacevole e rilassato».

Esistono dunque alimenti da prediligere? Per il 73 per cento degli esperti intervistati ci si dovrebbe orientare verso le insalate, da rinforzare con alimenti come i formaggi. La frutta può non deve mai mancare insieme al pesce.

Anche l'occhio però vuole la sua parte, quindi sarebbe meglio presentare i piatti in composizioni colorate, utilizzando soprattutto colori chiari, che stimolano l'appetito. E la forma? Meglio quelli compatti, che per il 59 per cento degli intervistati danno la sensazione di qualcosa da sgranocchiare e non proprio da mangiare. E per finire: mangiate con le mani più che potete! Se a consigliarlo sono proprio gli esperti…

 

Vedi anche: Speciali dieta in estate >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).