Gli italiani e la salute

21 luglio 2010 
<p>Gli italiani e la salute</p>
PHOTO CORBIS IMAGES

La salute si conferma come un valore centrale anche in tempo di crisi, una sorta di bisogno primario e irrinunciabile. E' quanto emerge da uno studio condotto da Eurisko su un campione di 10 mila italiani che, interrogati su cosa interessa di più nella vita, hanno messo al primo posto (ben il 61 per cento) la salute, soprattutto il mantenerla. Seguita dal benessere economico (39 per cento) e dallo stare con il partner (36 per cento). Il 34 per cento del campione ha scelto, a pari merito, l'avere una casa e una famiglia e un lavoro e uno stipendi sicuri. Il 26 per cento ritiene importante l'essere stimati dagli altri e il 24 l'avere dei figli.

Il prendersi cura di sé, in sostanza, rappresenta un modo di pensare al futuro e costruire una progettualità, una sorta di reazione al momento di crisi generale, sia economica che dei valori. Sempre il rapporto Eurisko mette in luce come negli ultimi 10 anni, oltre cinque milioni di persone hanno modificato i propri comportamenti attivi nei riguardi della salute: l'8 per cento dedica più attenzione alla prevenzione mentre cala il disimpegno e il fatalismo. I protagonisti principali di questa accresciuta attenzione? Gli uomini e i "nuovi" anziani.

Quali sono le tue priorità? Rispondi al sondaggio >>

Condividi:
  • Twitter
  • Facebook
  • Delicious
RISULTATI
Lunghezza massima del commento: 1000 caratteri
Style.it si riserva di cancellare commenti con contenuto diffamatorio o volgare, i messaggi autopromozionali e/o commerciali, oppure in cui vengano indicati dati sensibili o personali (indirizzi mail, numeri di telefono,...).